rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
La commemorazione

Orlando ricorda Piersanti Mattarella ucciso 42 anni fa: "Se oggi la mafia non governa Palermo, lo si deve anche a lui"

L'allora presidente della Regione venne assassinato il 6 gennaio 1980 in via Libertà. Il primo cittadino: "Un rivoluzionario che ha contribuito al cammino di liberazione della città e al suo cambiamento culturale"

"Se oggi la mafia non governa Palermo lo si deve anche a Piersanti Mattarella che ha contribuito al cammino di liberazione della città e al suo cambiamento culturale. Anche per questa ragione, a distanza di quarantadue anni, non dobbiamo arrenderci ma cercare verità e giustizia". Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando alla vigilia del quarantaduesimo anniversario dell'omicidio dell'allora presidente della Regione.

Mattarella, fratello dell'attuale presidente della Repubblica, venne ucciso il 6 gennaio 1980 in via Libertà. Domani il sindaco Orlando sarà sul luogo dell'omicidio per partecipare alla cerimonia di commemorazione. "Sono ancora troppe le zone d'ombra di un'uccisione che ha segnato la storia del nostro Paese", sostiene Orlando. "Mattarella - aggiunge il sindaco - è stato vittima di un potere criminale-mafioso legato a doppio filo con l'eversione fascista e con alleanze locali e internazionali. Per Mattarella il compromesso storico, interrotto col sequestro e il delitto di Aldo Moro, rappresentava la convinzione di un dialogo, della condivisione di un percorso che in quegli anni sarebbe stato rivoluzionario".

Secondo Orlando "Piersanti Mattarella è stato un rivoluzionario perché richiamava il primato della politica unito all'etica in un periodo storico in cui il volto del potere criminale si identificava con quello delle istituzioni. Ed è questo uno dei tanti valori che ci lascia, ovvero il rispetto per il primato della politica intesa nel suo più alto valore, come servizio ai cittadini, senza biechi compromessi, senza paure o infingimenti, avendo come unica guida la nostra Costituzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando ricorda Piersanti Mattarella ucciso 42 anni fa: "Se oggi la mafia non governa Palermo, lo si deve anche a lui"

PalermoToday è in caricamento