rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Omicidio Petrucci, nuova perizia per Samuele: la sentenza slitta di un mese

La perizia psichiatrica su Caruso, depositata a dicembre, infatti lascerebbe dei dubbi. Per questo motivo Il gup di Palermo Daniela Cardamone ne ha disposto questa mattina una nuova. E il ragazzo, per un vizio parziale di mente, potrebbe evitare l'ergastolo

Il ragazzo era capace di intendere, ma non di volere, in quanto la sua volontà era dominata da pensieri paranoici ed era in vigore la parte impulsiva, esplosiva. Inoltre, non avrebbe agito con premeditazione. Un vizio parziale di mente che potrebbe evitare l'ergastolo a Samuele Caruso. Slitta di almeno un mese la sentenza per l'omicidio di Carmela Petrucci, la studentessa palermitana di 17 anni uccisa nell'ottobre del 2012 dall'ex fidanzato della sorella.

La perizia psichiatrica su Caruso, depositata a dicembre, infatti lascerebbe dei dubbi. Per questo motivo Il gup di Palermo Daniela Cardamone ne ha disposto questa mattina una nuova. La prima perizia del pm aveva invece ribadito la lucidità dell'assassino. Il nuovo perito del gup, Luca De Luca, sarà nominato venerdì. Carmela Petrucci fu uccisa con una coltellata da Samuele Caruso mentre tentava di difendere Lucia, ex fidanzata dell'omicida, nell'androne di casa.

Lo psichiatra forense Luca De Luca, di Napoli, adesso avrà circa un mese di tempo per depositare la nuova perizia. Una corsa contro il tempo perché ci sono da rispettare i termini di custodia cautelare dell'imputato. Samuele Caruso era presente all'udienza di oggi, durante la quale sono stati risentiti dal gup anche i due periti, D'Accursio e Manna. A loro il giudice ha richiesto alcuni chiarimenti per accertare se gli stessi potessero modificare, anche parzialmente, le conclusioni della perizia, ma senza alcun esito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Petrucci, nuova perizia per Samuele: la sentenza slitta di un mese

PalermoToday è in caricamento