rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Omicidio Carmela Petrucci, sentenza confermata: ergastolo per Samuele Caruso

La studentessa fu uccisa in via Uditore il 19 ottobre del 2012 dall'ex fidanzato della sorella Lucia. La Cassazione ha stabilito che il ragazzo dovrà restare in carcere per sempre

Ergastolo. Confermato anche in Corte di Cassazione il carcere a vita per Samuele Caruso, l'assassino di Carmela Petrucci, la studentessa palermitana di 17 anni, uccisa il 19 ottobre 2012 a coltellate nell'androne di casa sua, in via Uditore. La prima sezione della Cassazione ha rigettato il ricorso di Samuele Caruso. La sentenza è arrivata poco prima delle 21.

Si tratta di uno dei femminicidi che ha scosso di più il Paese. Caruso, che oggi ha 26 anni, dunque sconterà l'ergastolo per avere ucciso Carmela e ferito gravemente la sorella di lei, Lucia, di 18. Il giovane voleva punire la sua ex fidanzatina, Lucia Petrucci, che l'aveva lasciato, e le attese al ritorno dalla scuola. Sia in primo che in secondo grado Caruso era stato condannato all'ergastolo. Sentenze confermate questa sera anche dalla Cassazione. Caruso resterà in carcere per sempre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Carmela Petrucci, sentenza confermata: ergastolo per Samuele Caruso

PalermoToday è in caricamento