Terrasini, rissa mortale dopo la discoteca: "In un video la coltellata fatale"

A perdere la vita il 21enne Paolo La Rosa. Il racconto del titolare del Millennium: "Colpito da un ragazzo mentre era già a terra sanguinante". Sull'episodio indagano i carabinieri, per il momento non si esclude alcuna pista

L'area della tragedia isolata con un nastro - foto PalermoToday

Stava tornando a casa dopo la serata appena conclusa nella sua discoteca, intorno alle 3.30, quando è arrivata la telefonata: “Torna subito, hanno accoltellato un ragazzo vicino al tuo locale". Al suo arrivo Youssef Tou, titolare del Millennium di Terrasini, si è trovato di fronte a una bolgia: carabinieri, ambulanze, gente in lacrime vicino a piazza Titi Consiglio. A pochi metri da lì si era appena consumata la tragedia: Paolo La Rosa, ventunenne di Cinisi, è morto dissanguato dopo le coltellate che lo hanno raggiunto all’addome e al collo.

Le immagini dal luogo dell'omicidio | Video

Già nella notte i carabinieri della stazione di Terrasini e i colleghi della compagnia di Carini hanno ascoltato amici e parenti della vittima, figlio del titolare del ristorante Grace di Cinisi. Il giovane Paolo La Rosa (foto allegata) era andato in discoteca con alcuni amici e fino alle 3.30 tutto sarebbe filato liscio. Quando la serata era ormai terminata il ventunenne sarebbe uscito dal locale e lì, tra via Giuseppe Di Stefano e piazza Consiglio, è successo qualcosa finora di inspiegabile.

“Il giovane avrà camminato per almeno 50 metri. Lungo il tragitto - spiega a PalermoToday il titolare della discoteca - si notano infatti diverse tracce di sangue”. Ma cosa è successo? Chi lo ha colpito con tanta violenza e perché? Sembrerebbe che le telecamere di un’attività commerciale abbiano ripreso le fasi finali dell’accoltellamento. "I video - continua - mostrerebbero l’arrivo di un ragazzo che avrebbe inferto l'ultimo colpo fatale a La Rosa, già ferito e sanguinante". Il ventunenne ha perso la vita a bordo dell'ambulanza, ancora prima di potere arrivare all’ospedale Civico di Partinico.

paolo la rosas-2Tra le persone interrogate gli amici della comitiva con cui La Rosa aveva trascorso la serata e i giovani che gli hanno prestato i primi soccorsi, cercando di tamponare le ferite per bloccare l’emorragia. Al momento non risultano esserci indagati né sospettati, ma nelle prossime ore gli investigatori potrebbero raggiungere i primi risultati, stringere il cerchio e stilare una lista di potenziali indiziati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori stanno cercando inoltre di ricostruire un profilo della vittima, ricostruendo le sue abitudini, il suo lavoro e le sue frequentazioni. Per il momento non si esclude alcuna pista: da vecchi rancori tra la vittima e alcuni conoscenti a un eventuale debito. Senza tralasciare la possibilità di un movente passionale, di una lite nata avvenuta durante la serata (magari a causa dell’alcol) o di questioni relative al mondo della droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

  • Si girano due film a Palermo, al via i casting per i bambini

Torna su
PalermoToday è in caricamento