Cronaca Terrasini / Via Venezia

Terrasini, 4 arresti per l'omicidio dell'imprenditore Nepa: "Legato mani e piedi per rubargli soldi e gioielli"

L'84enne Mercurio Nepa, detto Mike, dopo avere lavorato per anni a Detroit era tornato nella sua terra d'origine. A settembre è stato trovato privo di vita sul suo letto e l'appartamento era a soqquadro. In manette 4 pregiudicati

Svolta nelle indagini per la morte di Mercurio Nepa, detto Mike, ex imprenditore che dopo anni passati negli Stati Uniti era tornato nella sua casa di Terrasini. Qui, il 9 settembre scorso, è stato trovato privo di vita. Oggi i carabinieri hanno arrestato quattro pregiudicati, di età compresa tra i 27 e i 35 anni, di Terrasini e Carini. Devono rispondere di omicidio e rapina, aggravati e in concorso. 

Le manette sono scattate per Donald Cucciara di Leo, 35 anni; Dario La Perna, 34 anni; Francesco Lo Piccolo, 34 anni; Gaspare Polizzi, 27 anni.

Nepa era un facoltoso imprenditore vissuto per anni a Detroit. Dopo essere rimasto orfano, a 15 anni aveva raggiunto gli Stati Uniti insieme alla madre. Lì aveva cominciato la sua scalata e nel tempo aveva accumulato una piccola fortuna commerciando pelli. Una volta anziano però aveva deciso di tornare nella sua terra d'origine. A settembre la macabra scoperta. La porta della sua abitazione, in via Venezia, era spalancata. Nepa era privo di vita e riverso sul letto, con segni di legature sul corpo e sulle gambe. La casa appariva a soqquadro, come se qualcuno avesse rovistato un po’ ovunque alla ricerca di contanti e oggetti preziosi.

"Muriu soffocato, non se la fidò e l'ammazzò" | I retroscena

Da subito gli investigatori avevano ipotizzato una rapina in abitazione finita in modo tragico. Le indagini hanno portato ad avvalorare sempre più tale ipotesi anche grazie a intercettazioni ed esami sui campioni biologici poi analizzati dal Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina. "I presunti autori dell’omicidio, tutti con precedenti specifici - dicono i carabinieri - si sarebbero introdotti nella notte tra l’8 e il 9 settembre 2019 nell’abitazione di Nepa al fine di impossessarsi di contanti e preziosi che l’anziano era solito nascondere in casa. Avrebbero legato mani e piedi a scopo di rapina l’anziana vittima, già affetta da patologie pregresse, e ne avrebbero così provocato la morte per la violenza dell’azione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrasini, 4 arresti per l'omicidio dell'imprenditore Nepa: "Legato mani e piedi per rubargli soldi e gioielli"

PalermoToday è in caricamento