Palermitano ucciso a colpi di pistola in Belgio, un arresto

Salvatore Catalano, 66enne originario di Lercara Friddi, è stato ucciso mentre sorseggiava un caffè in un bar del centro di Liegi. Gli investigatori non escludono che si possa trattare di un regolamento di conti eseguito da un professionista

Foto tratta dal sito lameuse.be

C'è un arrestato per l'omicidio di Salvatore Catalano, il 66enne ucciso a colpi di pistola a Liegi. Le autorità belghe sono arrivate al sospettato grazie alle telecamere di sorveglianza della zona. Secondo quanto riporta il giornale La Meuse, l'uomo dopo aver parcheggiato una Mercedes, si è avvicinato alla vittima che sorseggiava un caffè al bar “Le huit” di place du Marché e ha sparato prima alla schiena e poi alla testa. Un lavoro che secondo gli investigatori ha le caratteristiche di un regolamento di conti, eseguito da un professionista.

Il fermato ha negato le accuse, ma il giudice istruttore lo ha dichiarato in arresto. Salvatore Catalano-2Catalano è la terza vittima siciliana nella città belga. Il 5 maggio scorso fu assassinato il ristoratore favarese Rino Sorce, davanti alla sua pizzeria Grande Fratello. Il 14 settembre dell'anno scorso morì in un agguato l'empedoclino Mario Jakelich e fu ferito gravemente il favarese Maurizio Di Stefano, probabilmente vero obiettivo del commando. Proprio per questa ragione ci sono anche gli investigatori agrigentini a seguire il caso, nel tentativo di trovare un filo conduttore che colleghi i vari episodi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento