Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

"Era alto e robusto, lo ha colpito con un bastone": parla il testimone del delitto Fragalà

E' il drammatico racconto degli ultimi istanti di vita dell'avvocato fatto da Maurizio Cappello. A processo in sei tra presunti mandanti ed esecutori materiali dell'omicidio. Il penalista è morto nel febbraio 2010, tre giorni dopo l'aggressione sotto al suo studio

La furia di un uomo "alto un metro e ottanta, vestito di nero", il rumore del legno scagliato con forza e un corpo sempre più inerme che si accascia al suolo, stremato. E' il drammatico racconto degli ultimi istanti di vita dell'avvocato Enzo Fragalà fatto da Maurizio Cappello, testimone oculare dell'omicidio, davanti alla corte d'Assise. Il penalista venne aggredito la sera del 23 febbraio 2010 davanti al portone del suo studio, a pochi passi dal tribunale e morì in ospedale dopo tre giorni di coma.

Sotto processo sono Paolo Cocco e Francesco Castronovo, presunti esecutori materiali del delitto, il boss del mandamento di Porta Nuova Francesco Arcuri, i presunti mafiosi del Borgo Vecchio Antonino Abbate e Salvatore Ingrassia e Antonio Siragusa che avrebbero pianificato e organizzato il raid.

Delitto Fragalà, sei arresti

"Sono sceso intorno alle 20.30 - ha detto Cappello in aula -  intorno alle 20.35 ero all'altezza del bar Sanremo, poi ho girato andando verso via Turrisi. Ho visto l'aggressione: un uomo alto e robusto colpiva con un bastone di legno lucido, forse il piede di un tavolino, un altro uomo. Mi sono avvicinato e sono arrivato a pochi metri, tanto che l'aggressore mi ha fatto un gesto con la mano come a dire 'che vuoi?'. Quando l'uomo alto è fuggito ho sentito cadere il bastone. Tre rimbalzi e poi di nuovo silenzio".

Secondo la ricostruzione della Procura - l’inchiesta è stata coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi e dai pm Caterina Malagoli e Francesca Mazzocco - dietro all’aggressione ci sarebbe Cosa nostra. Il raid doveva un monito per tutti gli avvocati che, come avrebbe fatto Fragalà, inducono gli assistiti a collaborare alle indagini


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Era alto e robusto, lo ha colpito con un bastone": parla il testimone del delitto Fragalà

PalermoToday è in caricamento