Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Roccazzo

Daniele Discrede ucciso 9 anni fa durante una rapina, le iniziative per ricordarlo assieme alla madre

Il comitato spontaneo che da tempo chiede giustizia per l'imprenditore, eliminato davanti alla sua attività il 24 maggio del 2014, organizza una serie di manifestazioni per commemorare anche la madre della vittima, Angela Di Pasquale, deceduta lo stesso giorno nel 2022. "L'inchiesta è stata archiviata, chi sa parli..."

In occasione del nono anniversario dell'omicidio di Daniele Discrede, l'imprenditore ucciso a colpi di pistola durante un tentativo di rapina il 24 maggio del 2014, il comitato spontaneo "Verità e giustizia per Daniele Discrede", ha organizzato diverse iniziative per perorare la causa della legalità nella nostra città, perché non si dovrebbe morire al termine di una giornata di lavoro. Ma quest'anno sarà ricordata anche Angela Di Pasquale, la mamma di Daniele, deceduta proprio il 24 maggio ma dell'anno scorso, alle 22, cioè nello stesso preciso orario in cui il figlio veniva trasportato in ospedale dopo la sparatoria in ambulanza.

Angela Di Pasquale, come tutti i familiari e tutti coloro erano affettivamente legati a Daniele Discrede, ha lottato come una leonessa affinché si potessero individuare gli assassini del figlio, anche se a tutt'oggi questo risultato è lontano dall'essere stato raggiunto. Il caso è stato infatti archiviato dalla Procura.

"Mamma e noi tutti - afferma Vito Discrede, fratello di Daniele - siamo sempre stati accanto agli inquirenti e ai magistrati nel loro lavoro, ma certamente l’archiviazione del caso ci ha lasciato una grande amarezza, specie oggi al pensiero che mamma è andata via con questo immenso punto interrogativo nel cuore. Voglio sperare che appena ha incontrato Daniele, egli gli abbia raccontato la verità di quanto successo. Alla commemorazione dell'anniversario del delitto si aggiunge da oggi quindi il ricordo di una donna, colpita dalla perdita di un figlio, cosa che nessun genitore dovrebbe mai subire, impegnata in una lotta civile e di giustizia che definire esemplare è a dir poco".

Il comitato “Verità e giustizia per Daniele Discrede", per le celebrazioni del nono anniversario, ha proseguito il lavoro proficuo con alcune classi degli istituti di primo grado della città, coinvolgendo professori ed alunni, molto sensibili alla tragica storia di Daniele Discrede, sinora rimasta senza colpevoli. Nei giorni scorsi si sono svolti alcuni incontri con gli alunni delle terze classi dell’istituto comprensivo Giuliana Saladino di San Giovanni Apostolo e dell’istituto comprensivo Michelangelo Buonarroti di via Castellana, nel rione Passo di Rigano, alla presenza del fratello della vittima, che ha raccontato non solo la vicenda tragica che ha portato all'omicidio ma anche le lunghe vicissitudini giudiziarie. Gli alunni redigeranno elaborati e disegni su quanto appreso durante gli incontri ed i migliori saranno premiati con dei libri dal comitato.

Inoltre, domani (mercoledì 24 maggio) dalle 9.30 alle 12, nello spazio verde allestito a villetta, in via Roccazzo all’altezza del civico 56, angolo via Cartagine, le scolaresche parteciperanno alla commemorazione davanti alla lapide che ricorda l’assassinio di Daniele Discrede, a cui parteciperanno i familiari della vittima ed il comitato. Sempre domani alle 18 nella chiesa di San Giovanni Apostolo, sarà celebrata la consueta messa di suffragio in memoria di Daniele Discrede e quest’anno anche in suffragio della mamma Angela. Infine alle 19.30 nella villetta di via Roccazzo familiari e amici deporranno un omaggio floreale davanti alla targa che ricorda l’efferato delitto.

“Nel ricordo di Dani e Angela" vuole essere "un’ulteriore testimonianza di impegno da parte della famiglia Discrede e della comunità affettiva che ha circondato d’affetto Daniele Discrede, specialmente dopo l'archiviazione con la quale la Procura ha messo, almeno per ora, la parola fine a questo caso rimasto irrisolto. Un velo di amarezza - si legge in una nota - inoltre, traspare in quanti sono coinvolti in questa dolorosa vicenda, nel constatare che nonostante il tempo passato, dal quartiere e dalla città, nessun aiuto è arrivato per agevolare le indagini, nemmeno in forma anonima, come se il ricordo dell’omicidio di Daniele Discrede dovesse essere fagocitato dall’oblio, come spesso accade in questa martoriata città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniele Discrede ucciso 9 anni fa durante una rapina, le iniziative per ricordarlo assieme alla madre
PalermoToday è in caricamento