rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Cruillas

La rissa e l'omicidio a Cruillas, chiesti 70 anni di carcere per gli imputati

I fatti risalgono al 26 giugno scorso, quando due famiglie - i Frisco e i Lo Piccolo - si sono affrontate per strada. Una rissa nata per uno sguardo di troppo, sfociata nell'omicidio di Roberto Frisco, e nel tentato omicidio sia di Nunzio Lo Piccolo sia di Giuseppe Frisco, padre della vittima

Poco più di 70 anni di carcere sono stati chiesti dalla Procura per i cinque imputati coinvolti nella rissa scoppiata il 26 giugno scorso nella piazza di Cruillas che portò alla morte di Roberto FriscoIl pm Giuseppina Motisi ha chiesto al gup Fernando Sestito la condanna a vent'anni per Nunzio Lo Piccolo, 18 anni per Giuseppe Lo Piccolo (padre di Nunzio) e per Salvatore Lo Piccolo (fratello di Nunzio) - accusati di omicidio e tentato omicidio - 12 anni per Francesco Frisco (fratello di Roberto), accusato di tentato omicidio, e 3 anni e 4 mesi per Giuseppe Frisco (padre di Roberto), accusato di lesioni gravissime.

L'omicidio a Cruillas, le foto degli arrestati

Per un sguardo di troppo, si contrapposero – a martellate e coltellate – la famiglia di Frisco e quella di Nunzio Lo Piccolo, che confessò di aver sferrato il colpo fatale alla vittima. Nella colluttazione rimasero feriti anche il padre della vittima e lo stesso Nunzio Lo Piccolo. Colpito a martellate dai Frisco, Lo Piccolo riportò un trauma cranico che, secondo il suo legale, l'avrebbe reso incapace di intendere e di volere. Tesi smentita dal perito. Il processo per la rissa e quello per l’omicidio erano stati affidati a due diversi giudici, ma sono poi stati riunificati davanti al gup Fernando Sestito. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rissa e l'omicidio a Cruillas, chiesti 70 anni di carcere per gli imputati

PalermoToday è in caricamento