menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carmela Petrucci

Carmela Petrucci

Omicidio Carmela Petrucci, a novembre il processo in Cassazione

La vicenda della diciassettenne ammazzata a coltellate in via Uditore ad ottobre del 2012. L'imputato, Samuele Caruso, è stato già condannato sia in primo che in secondo grado all'ergastolo

A quasi un anno dalla sentenza d’appello, la Cassazione ha fissato per il 4 novembre prossimo l’udienza in cui si dovrà discutere il processo per l’omicidio di Carmela Petrucci, la diciassettenne ammazzata a coltellate nell’androne del palazzo in cui viveva in via Uditore ad ottobre del 2012, e per il tentativo di omicidio della sorella Lucia. L’imputato, reo confesso, è Samuele Caruso, ex fidanzato di Lucia, già condannato sia in primo che in secondo grado all’ergastolo.

Secondo la ricostruzione della Procura, Carmela Petrucci sarebbe morta per difendere la sorella. Caruso, che non avrebbe accettato l’interruzione della relazione con Lucia, avrebbe aspettato le due ragazze nascosto nell’atrio del palazzo dell’Uditore. Poi si sarebbe scagliato su di loro con un coltello: Lucia Petrucci era rimasta gravemente ferita, mentre la sorella non ce l’aveva fatta.

Caruso, che era stato catturato poche ore dopo il terribile delitto, durante i due processi che si sono svolti davanti alla Corte d’Assise e alla Corte d’Assise d’Appello ha tentato la strada dell’infermità mentale al momento dell’omicidio. Una tesi che i giudici, sulla scorta di diverse perizie e consulenze, hanno finora sempre respinto. La parola a novembre passerà dunque alla Cassazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento