Omer di Carini, i sindacati denunciano: "Eccessivo ricorso allo straordinario"

La Fiom si dice preoccupata per la qualità della vita lavorativa all’interno dell'azienda e chiede nuove assunzioni: "L’unica strada è aumentare la forza lavoro"

"Il ricorso allo straordinario alla Omer di Carini ha ormai assunto carattere strutturale". La denuncia arriva dalla Fiom che si dice preoccupata per la qualità della vita lavorativa all’interno dell'azienda. “Da tempo - dichiara Francesco Foti della Fiom di Palermo - abbiamo sollevato il problema all’azienda, segnalando la questione e chiedendo le verifiche previste da contratto ma la situazione continua a non mutare e i lavoratori sono sottoposti a ritmi non più sostenibili”.

La replica

La Fiom ha chiesto un ulteriore incontro per affrontare in via definitiva il problema anche in considerazione del concomitante utilizzo di lavoratori in somministrazione per i quali non viene data regolare informativa al sindacato: “In questi casi il problema è che gli organici sono insufficienti e la soluzione non può che essere il procedere con le assunzioni. Quando il ricorso allo straordinario non è occasionale l’unica strada è aumentare la forza lavoro. Per questo chiederemo nuove assunzioni, partendo dalla stabilizzazione di coloro che hanno già un rapporto di lavoro con l’azienda”.

“I lavoratori somministrati a tempo indeterminato vengono utilizzati dall’azienda per l’ordinaria gestione della produzione, diventando l’anello debole della catena produttiva, da sacrificare al primo momento di difficoltà – aggiunge Andrea Gattuso segretario generale di Nidil Cgil Palermo - A maggior ragione se assunti a tempo indeterminato, devono essere chiamati in causa non solo per sopperire alle difficoltà organizzative del ciclo produttivo, ma avere piena partecipazione alla vita dell’azienda".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento