Cronaca Montepellegrino

Olio extravergine d’oliva e invecchiamento, accordo tra Ada e geriatria del Policlinico

L’iniziativa si rivolge a soggetti di tutte le età, ai quali verrà offerta l’opportunità di eseguire una visita dietologica dettagliata con valutazione di peso, altezza e circonferenza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Prevenire l'invecchiamento legato allo stress ossidativo sia in soggetti giovani che anziani, attraverso un prezioso alleato della salute, tanto semplice quanto efficace: l'olio extravergine d'oliva, protagonista assoluto della dieta mediterranea, considerata dalla comunità scientifica uno strumento utile a tutelare l'organismo da svariate patologie.

E' questo, in sintesi, il contenuto dello studio che sarà condotto e illustrato dalla dottoressa Ligia Dominguez lunedì pomeriggio alle 16:00 presso la sede dell'ADA (Associazione per i Diritti degli Anziani) in via Ferdinando Ferri 10, alla presenza del presidente provinciale Gaetano Cuttitta. L'iniziativa nasce da un accordo tra ADA e Dipartimento di Geriatria del Policlinico e si rivolge a soggetti di tutte le età, ai quali verrà offerta l'opportunità di eseguire una visita dietologica dettagliata con valutazione di peso, altezza e circonferenza.

La ricerca impiegherà in tutto cento soggetti (la metà dei quali ultrasessantacinquenni) e mirerà al contempo alla divulgazione delle qualità dei prodotti nostrani - alcuni dei quali, come l'olio extravergine d'oliva, caratterizzati anche da un forte potere antiossidante - per promuoverne così l'utilizzo ai fini terapeutici; esami e valutazioni, effettuati a seguito della somministrazione dell'olio, saranno a titolo completamente gratuito.

Nel dettaglio, sarà analizzata la composizione corporea in massa magra e massa grassa tramite una tecnica altamente specifica (analisi bioimpedenziometrica); sarà misurata anche la rigidità dei vasi arteriosi tramite una metodica non invasiva (arteriograph) che consentirà di valutare il rischio di patologie cardiovascolari e metaboliche. Ai partecipanti saranno consegnate, gratuitamente, delle bottiglie contenenti olio a basso contenuto di polifenoli (antiossidanti) da consumare giornalmente per quattro settimane aggiungendolo, crudo, nelle varie pietanze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olio extravergine d’oliva e invecchiamento, accordo tra Ada e geriatria del Policlinico

PalermoToday è in caricamento