Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Olimpiadi all'Alzheimer all'istituto Geriatrico di Sereni Orizzonti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

È iniziata ieri a Palermo la seconda edizione dei Giochi olimpici dell’Alzheimer, in concomitanza proprio con la giornata mondiale che fin dal 1994 è stata dedicata a questa malattia dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Alzheimer’s Disease International (ADI).  A organizzare questa manifestazione è l’Istituto Geriatrico Siciliano della “Sereni Orizzonti”, il gruppo fondato da Massimo Blasoni e specializzato nella costruzione e gestione di Rsa in tutta Italia.

Fino a sabato prossimo cinque squadre di pazienti si sfideranno in discipline che metteranno alla prova le loro capacità psichiche e fisiche (in particolare la coordinazione nei movimenti). Motivati dai care giver e dal personale della struttura (operatori socio sanitari, fisioterapisti e animatori), i concorrenti si misureranno in attività quali “Tiro al bersaglio”, “Canestro da tavolo”, “Sarabanda e Continua la canzone”, “Bowling”. «Le rigorose misure di prevenzione e sicurezza adottate in struttura contro il Covid-19 ci impediscono purtroppo di avere il tifo e il sostegno dei famigliari degli ospiti» osserva con un pizzico di rammarico il direttore dell’IGS Antonio Grimaldi. «Questa iniziativa rientra tra le attività terapeutiche complementari a quelle cliniche e farmacologiche: il gioco, l’incitamento del pubblico e la sfida continua si rivelano molto spesso una via di accesso privilegiata per entrare in contatto con questi pazienti, valorizzandone il vissuto e preservando certe loro abilità e competenze innate».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi all'Alzheimer all'istituto Geriatrico di Sereni Orizzonti

PalermoToday è in caricamento