menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro di persona e riduzione in schiavitù: arrestata a 19 anni

In manette una giovane romena, è stata bloccata dalla guardia di finanza nel porto di Olbia: era ricercata da un mese per i reati che erano stati commessi a Palermo

L'accusa è di sequestro di persona e riduzione in schiavitù. Una romena di 19 anni, evasa un mese fa dall'abitazione di Palermo in cui era agli arresti domiciliari, è stata arrestata ieri nel porto di Olbia. La giovane è stata bloccata dalla Finanza al suo sbarco dal traghetto proveniente da Livorno. Era ricercata per i fatti che erano stato commessi a Palermo. 

A insospettire i finanzieri è stato l'atteggiamento della ragazza e dei suoi compagni di viaggio, tutti di nazionalità romena. Nei suoi confronti il Tribunale di Palermo aveva emesso un'ordinanza di aggravamento della misura cautelare personale che ordinava la revoca dei domiciliari e l'immediata carcerazione. Dallo scorso 15 aprile la giovane aveva fatto perdere le tracce. Adesso è stata rinchiusa in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento