Cronaca

Sei officine totalmente abusive: multe e sequestri della finanza

I titolari delle attività non possedevano alcuna documentazione, come anche la segnalazione certificata di inizio attività. Scoperto anche un autolavaggio che rubava la corrente elettrica e scaricava oli e rifiuti nella rete fognaria

Sei officine totalmente abusive: multe e sequestri della finanza (foto archivio)

Scoperte officine ed autolavaggi che lavoravano senza alcuna autorizzazione. La guardia di finanza ha scovato sei attività commerciali abusive, sprovviste di documenti fiscali, che non risultavano iscritte nel Registro delle imprese o nell'Albo delle imprese artigiane. Si tratta di quattro officine per la riparazione di auto, una per moto ed un autolavaggio che si trovano nei comuni di Palermo, Altavilla Milicia e Lascari. I vari titolari non avevano mai presentato al comune competete la segnalazione certificata di inizio attività.

Nei locali delle cinque officine non mancava proprio nulla: chiavi, pinze, giraviti, morse, carica batterie, seghe, sollevatore manuale, cavalletti, compressore, saldatrice, trapano a colonna, lucidatrice, trapano elettrico, carrucola con gancio e catena e bancali di metallo. Tutto materiale successivamente sequestrato dai "berretti verdi". Diverso il discorso per l'autolavaggio, per cui si è proceduto al sequestro preventivo del locale di 60 metri quadrati e del contatore elettronico dell'Enel. I finanzieri giunti sul posto hanno potuto accertare che il titolare, oltre ad avere realizzato un allaccio abusivo all'impianto elettrico, scaricava costantemente oli esausti ed altri rifiuti nella rete fognaria.

Il titolare è stato quindi segnalato all'autorità giudiziaria per il reato di furto di energia elettrica e per i reati descritti nel decreto legislativo 152/2006 che regola le "Norme in materia ambientale", perché sprovvisto dell'autorizzazione allo scarico e per avere smaltito illecitamente ogni tipo di rifiuto. Tutte e sei le attività sono state sanzionate anche per la mancanza dei documenti: dovranno pagare multe da 5 a 15 mila euro. Si procederà con ulteriori controlli per ricostruire i redditi derivanti dalle attività commerciali e non sottoposti a regolare tassazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei officine totalmente abusive: multe e sequestri della finanza

PalermoToday è in caricamento