menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liceo Scaduto occupato, prof a fianco degli studenti: "Scuola in condizioni pietose"

Anche i docenti, insieme agli alunni, denunciano i gravi danni strutturali dell'istituto di Bagheria: "Buchi nel soffitto e cavi scoperti". La Rete degli studenti medi Sicilia: "E' il risultato della mancanza di investimenti per la scuola pubblica. La Regione intervenga"

Continua l'occupazione del liceo Scaduto a Bagheria. Al fianco degli studenti - che protestano per denunciare la pessima condizione in cui versa l'edificio - si sono schierati anche i docenti, il personale Ata e la Rete degli studenti medi Sicilia. "L'edificio presenta - dichiara Lucio Lombardo, coordinatore regionale della Rete degli studenti medi Sicilia - enormi buchi sul soffitto, cavi scoperti, muri rigonfi d'acqua e servizi igienici non funzionanti, non è la prima volta che assistiamo a situazioni simili". 

Da anni gli studenti denunciano i danni strutturali dell'istituto e le pessime condizioni igienico-sanitarie. "E' il risultato - continua la Rete degli studenti medi Sicilia - di una persistente noncuranza delle istituzioni, la mancanza di interesse ed investimenti per la scuola pubblica siciliana. Ancora una volta ci troviamo a chiedere un intervento alla Regione, intervento che può passare solo dalla messa a punto di una legge per il diritto allo studio che preveda dei fondi reali, tuteli gli studenti e che li coinvolga nei processi decisionali. Legge regionale di cui abbiamo visto lo scheletro, ma che fino ad ora sembra non contenere finanziamenti adeguati per far fronte ad una condizione di così grande disagio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento