rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Libertà / Via Siracusa

Senza casa occupano ex Opera Pia, mentre il Comune assegna 5 immobili

Una decina di famiglie palermitane, ed etiopi richiedenti asilo, ha occupato uno stabile in via Siracusa. Il Comitato PrendoCasa: "Per 38 incombe il rischio di essere sgomberati". Intanto sono stati consegnati i primi edifici consfiscati dati al Comune lo scorso 30 ottobre

Una decina di famiglie palermitane, ed etiopi richiedenti asilo, ha occupato uno stabile in via Siracusa. L'edificio di proprietà dell'Opera Pia, era inutilizzato e in buone condizioni. Sul posto le forze dell'ordine. Due giorni fa il Comune di Palermo ha assegnato a sette famiglie senza tetto altrettanti immobili confiscati alla mafia, oggi invece è stato il turno di altri 5 immobili.

"Ma per 38 incombe il rischio di essere sgomberati - si legge in una nota del comitato PrendoCasa - e oggi durante un incontro con l'arcivescovo di Palermo, il cardinale Paolo Romeo, i rappresentati del Comitato di lotta per la casa 12 luglio e dei nuclei familiari che occupano gli alloggi del 'Villaggio degli anziani' dell'Opera Pia Cardinale Ruffini hanno chiesto a Romeo di attivarsi per la sospensione delle procedure di sgombero".

"Diecimila persone sono in lista per l'assegnazione di una casa popolare - dice Emiliano Spera, portavoce del Comitato di lotta Prendocasa  - e continueremo ad occupare tutti gli immobili vuoti che incontreremo sulle nostre strade e rivendicheremo a gran voce il blocco di sfratti e sgomberi in una città ricolma di emergenze sociali e ricca di risorse. Il percorso di mobilitazione intrapreso in questo ultimo anno e scandito da cortei cittadini, occupazioni a scopo abitativo di spazi inutilizzati, dell'assessorato alle Politiche sociali e di quello al Bilancio e al Patrimonio, ci porta oggi ad essere soddisfatti per il ruolo di spinta che abbiamo rivestito con le nostre azioni nei confronti degli organi di governo della nostra città".

ASSEGNATI 5 IMMOBILI - Intanto cinque famiglie, indicate dal settore interventi abitativi, stamattina hanno avuto in consegna dall'assessore al Bilancio e al patrimonio, Luciano Abbonato, i primi immobili, già oggetto di confisca, assegnati al Comune di Palermo lo scorso 30 ottobre dal prefetto Umberto Postiglione per emergenza abitativa. “La consegna dei primi cinque immobili - ha commentato il sindaco Leoluca Orlando - è un fatto positivo a conferma che questa amministrazione, a differenza della precedente protagonista del dissesto e dello sfascio finanziario, presta sempre maggiore attenzione alle sofferenze sociali e ai diritti mortificati da una pesante crisi economica nazionale, regionale e locale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza casa occupano ex Opera Pia, mentre il Comune assegna 5 immobili

PalermoToday è in caricamento