Cronaca Via Giovanni Fattori

Dieci famiglie di senza casa occupano un edificio in via Fattori

Si tratta di una struttura confiscata alla mafia, totalmente inutilizzata da anni e in perfette condizioni. E' l'ennesimo blitz improvviso: tra gli occupanti anche due donne in stato di gravidanza

Una recente manifestazione del comitato di lotta Prendo casa

Dieci famiglie di senza casa questa mattina hanno occupato un edificio in via Fattori, nel quartiere San Lorenzo. Si tratta di una struttura confiscata alla mafia, totalmente inutilizzata da anni e in perfette condizioni. Tra gli occupanti ci sono anche due donne in stato di gravidanza.

"Il sindaco Orlando si è più volte espresso su nostra sollecitazione - dice Emiliano Spera, portavoce del comitato di lotta Prendo casa - in merito alla spinosa e grave questione dell'emergenza abitativa e sull'utilizzo dei beni confiscati alla mafia, affermando che si sarebbe personalmente impegnato affinché gli immobili pubblici venissero effettivamente destinati alla comune utilità e affinchè venisse previsto un inventario del patrimonio immobiliare, che comprenda anche i beni confiscati alla mafia".

Si tratta dell'ennesimo blitz improvviso. "Come comitato di lotta PrendoCasa Palermo - chiude Spera - chiediamo che le promesse fatte vengano in qualche modo mantenute e che venga pianificato e messo in moto un processo reale di risoluzione dell'emergenza". Più esattamente l'edificio si trova al civico 34 di via Fattori.

Il sindaco Leoluca Orlando, che oggi ha incontrato il viceministro Bubbico proprio sulla questione dei beni confiscati ha dichiarato che "si tratta di un immobile che non è stato assegnato al Comune e che è ancora di proprietà dell’Agenzia per i beni confiscati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci famiglie di senza casa occupano un edificio in via Fattori

PalermoToday è in caricamento