Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Cruillas

Occupata delegazione municipale al Cep

Una delegazione municipale è stata occupata nella totale indifferenza dell'amministrazione comunale. Nel quartiere di San Giovanni Apostolo della VI Circoscrizione rappresentava uno dei pochissimi presidi istituzionali. Stagno auspica l'intervento del Comune.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ieri notte è stata occupata la sede della Delegazione Municipale nel quartiere San Giovanni Apostolo (Cep). A denunciarlo è il Consigliere della VI Circoscrizione, in quota Pd, Danilo Stagno: “Le responsabilità sono tanto dell’inciviltà di alcuni palermitani quanto della classe politica che attualmente amministra la nostra città”. Da giorni la Delegazione Municipale era stata chiusa per “ristrutturazione”. Eppure, da giorni non si vedevano ne lavoratori e ne custodi. Per questo la VI Circoscrizione tramite il suo Presidente aveva più volte richiesto di non abbandonare il presidio mantenendo almeno un servizio di custodia.

Ad insospettire sull’abbandono della struttura è stato il progetto di riordino e/o ridimensionamento delle strutture anagrafiche portato avanti dalla Giunta Municipale. Tale progetto vedeva la postazione di San Giovanni Apostolo come fanalino di coda per certificati anagrafici prodotti. “Credo che - continua Stagno- il problema non lo si doveva risolvere accantonandolo o sopprimendo un servizio ma bensì rendendolo presentabile, efficiente e aggiungendo altri servizi comunali come Tari, Bonus Fornitura Energia Elettrica, Consultorio e altri Servizi Sociali. Perché è noto che dove latitano le istituzioni regna l’illegalità”.

Questo è un problema, non soltanto per tutti i residenti del quartiere che non potranno più usufruire dei servizi anagrafici, ma è un lutto soprattutto per le Istituzioni. Conclude Stagno: “In un quartiere dove è sempre più necessaria la presenza delle istituzioni e delle forze dell’ordine, questa occupazione è quasi come tirare i remi in barca e attendere che la storia segua il suo corso”.

Circa un mese fa l’assessore con delega ai servizi anagrafici, Giusto Catania aveva riferito presso la sede della VI Circoscrizione che non sarebbe stata soppressa la Delegazione Municipale, ma che si trattava di una chiusura temporanea per ristrutturazione. Stagno: “Non so se le sue intenzioni fossero sincere. Visto lo stato di degrado in cui verte adesso la Delegazione Municipale è suo dovere riportarla in condizioni quantomeno normali”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupata delegazione municipale al Cep

PalermoToday è in caricamento