Cronaca

Occhipinti: “Teatro Biondo, perché il Comune non paga?”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La vita dei dipendenti del  Teatro Biondo di Palermo è ormai una via Crucis, 40 lavoratori che sono stati chiamati più volte negli ultimi anni a contribuire, con grandi sacrifici per le proprie famiglie, al risanamento dello Stabile colmando i continui e irresponsabili tagli fatti dalla Regione, a cui si aggiungono quelli del Comune per il 2015. Per non parlare del fatto che il contributo 2015 del comune di Palermo non è ancora stato erogato, con la conseguenza che di soli interessi per il ricorso alle banche si pagheranno 100mila euro”. Lo dice il consigliere comunale Filippo Occhipinti.

“Dov'è il tanto sbandierato intervento della giunta Orlando?  - si chiede Occhipinti - gli unici a pagare sono, come sempre, i lavoratori che si sono visti tagliare il salario integrativo. Il sindaco faccia chiarezza: vuole far chiudere il Biondo o il Comune non ha ancora pagato perché è alla canna del gas? La Regione e soprattutto il Comune, che nel passato si è sempre mostrato attento alle maestranze del Biondo, paghino quanto devono per aiutare i lavoratori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhipinti: “Teatro Biondo, perché il Comune non paga?”

PalermoToday è in caricamento