Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Occhipinti: “Sequestro agli artisti di strada è sbagliato, si approvi il regolamento in consiglio”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il consigliere comunale di Palermo del gruppo Misto, Filippo Occhipinti, commenta il sequestro delle attrezzature all’artista di strada olandese che si esibisce sotto i portici del centro.

“Il sequestro delle attrezzature del musicista olandese che si esibisce sotto i portici del centro, a Palermo, lascia parecchio da pensare: questa città è condannata alla mediocrità. Il capoluogo siciliano con la sua arte e la sua storia, con la sua storica università, con la sua civiltà arricchita da popoli ed etnie diverse che hanno creato qualcosa di unico al mondo, con la sua scuola che ha dato i natali alla nostra lingua, non può cacciare gli artisti di strada. La legge non sempre è giusta e sicuramente non lo è in questo caso. La Polizia municipale ha fatto il proprio dovere ma prima sarebbe bene combattere l’abusivismo dei mercatini e dei posteggiatori, così da poter essere credibili. L’ordinanza sindacale va modificata, consentendo agli artisti di strada di esibirsi, e il regolamento in discussione in consiglio comunale va approvato velocemente. Palermo deve prendere esempio da Praga dove la musica, la buona musica, si ascolta tutto il giorno e dove si scoprirono pittori e artisti a ogni angolo di strada”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occhipinti: “Sequestro agli artisti di strada è sbagliato, si approvi il regolamento in consiglio”

PalermoToday è in caricamento