VIDEO | Lotta al Covid, inaugurato reparto di terapia intensiva: sette nuovi posti al Policlinico

In un'area di 700 metri quadrati, cinque posti in open space e due a degenza singola con isolamento aereo e da contatto per le più gravi sindromi infettive. L'inaugurazione alla presenza dell'assessore Razza, del rettore Micari e del commissario straordinario Caltagirone

Sette nuovi posti di terapia intensiva al Policlinico. L'inaugurazione dei nuovi spazi alla presenza dell’assessore della Salute Ruggero Razza, del rettore Fabrizio Micari e del commissario straordinario Alessandro Caltagirone. Presenti anche i direttori dei dipartimenti e la direzione tecnica e strategica.

L'area si sviluppa su 700 metri quadrati e vede cinque posti in open space e due a degenza singola con isolamento aereo e da contatto per le più gravi sindromi infettive (Sars, Mers Covid-19). Tecnologicamente all’avanguardia sia per i ventilatori automatici di ultima generazione in grado di gestire le insufficienze respiratorie gravi come l’Ards causato dagli agenti infettivi come il Sars Cov2 sia per i sistemi di monitoraggio invasivo e non invasivo.

“Il primo passo di una attività di implementazione strutturale e tecnologica del Policlinico Giaccone – ha dichiarato Caltagirone - che ho potuto portare avanti avendone avuto mandato dall’assessore della Salute, di concerto con il rettore e che già da adesso e per i prossimi mesi permetterà a questa azienda di fare un salto di qualità, valorizzando le alte professionalità che possiede e fornendo una elevata qualità assistenziale e formativa-educativa al territorio della Regione siciliana”.

“Oggi sono particolarmente soddisfatto perché - ha commentato il rettore Micari - vedo finalmente realizzarsi, anche al Policlinico, la forte accelerazione che la mia Amministrazione ha impresso su tutte le altre parti dell’ateneo. In questi anni al Policlinico non eravamo ancora riusciti a cambiare marcia, a creare quella dinamica di crescita che abbiamo invece realizzato sulla numerosità studentesca, sull’offerta formativa, e sulla presenza attiva nel territorio. Oggi invece l’obiettivo è stato raggiunto grazie all’impegno e alla determinazione del nuovo commissario straordinario, Alessandro Caltagirone, e al notevole supporto dell’assessorato alla Salute. In questi sei mesi, dalla nomina di Caltagirone, abbiamo riaperto l’Imi, creato un nuovo reparto di terapia intensiva, ridefinito la governance e dato un importante contributo nella lotta al Covid su tutti i fronti, dalla diagnosi con i tamponi alla terapia, e oggi alla prevenzione con la vaccinazione”.  

“Ultimamente, nella nostra regione, inauguro diverse strutture e soprattutto aree Intensive di fondamentale importanza, in un momento complesso per l’Italia e per la nostra Regione gravate dalla pandemia che come sapete in questi giorni è in fase di recrudescenza ha dichiarato l’assessore Razza. Questi posti letto supporteranno il nostro sistema sanitario che ad oggi regge e sono la conferma che con l’impegno si possono risolvere contenziosi che hanno portato alcune strutture sanitarie regionali in situazione di stallo e aprire strutture d’eccellenza che sono e resteranno al servizio dei cittadini”.

“La scuola di Anestesia e Rianimazione del Policlinico ha una elevata professionalità ed è ai primi posti in Italia per produzione scientifica – ha affermato Antonello Giarratano, direttore del dipartimento di Emergenza e urgenza - I 76 specializzandi che a breve prenderanno servizio avranno la possibilità di formarsi e crescere in un contesto di alta specializzazione e qualificazione inserito nel più ampio progetto che il Commissario ad acta Tuccio D’Urso porterà a compimento e che, a regime, porterà la struttura dell’emergenza urgenza del Policlinico Giaccone ad avere 31 posti letto di area intensiva, 18 di osservazione breve intensiva e 5 sale operatorie su unico piano e unico complesso”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Lotta al Covid, inaugurato reparto di terapia intensiva: sette nuovi posti al Policlinico

PalermoToday è in caricamento