Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Il Governo ha deciso: il coprifuoco slitta alle 23, le nuove tappe delle riaperture

Cabina di regia prima e Consiglio dei ministri dopo hanno definito la "road map". Da sabato 22 maggio riaprono nel weekend gli esercizi commerciali nei mercati e nei centri commerciali. Dal 24 via libera alle palestre. Novità anche per i matrimoni

Nel giorno in cui in Italia crollano i nuovi casi di Coronavirus e la Sicilia si gode l'ingresso in zona gialla, il Governo delinea la ripartenza del Paese: il nuovo decreto riaperture ha avuto l'ok del Consiglio dei ministri. Tante le novità a iniziare dallo slittamento del coprifuoco dalle 22 alle 23 già dai prossimi giorni (la norma dovrebbe entrare in vigore il giorno dopo la pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale, con ogni probabilità quindi mercoledì ndr) e dall'apertura delle palestre dal 24 maggio.

VIDEO | Da Mondello al centro, tavolini pieni e sorrisi per la zona gialla

"La fiducia nella scienza e nelle sue evidenze è un faro irrinunciabile - scrive su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza -. I dati degli ultimi mesi hanno imposto scelte faticose, talvolta dolorose, oggi invece sono motivo di sollievo. Grazie alle misure adottate, alla cautela della stragrande maggioranza delle persone e all'impatto della campagna di vaccinazione possiamo proseguire il percorso graduale di riaperture. Iniziamo da subito portando il coprifuoco alle 23 e definendo un percorso di ritorno all'attività per diversi settori vitali per il nostro Paese.  Non dimentichiamo però la prudenza e l’attenzione alle norme fondamentali di prevenzione".

In Sicilia crollo dei contagi: nessun nuovo ingresso in terapia intensiva

Coprifuoco e riaperture

Ecco cosa prevede il decreto secondo quanto trapelato (si attende la nota ufficiale di Palazzo Chigi ndr). Secondo le nuove regole il coprifuoco in zona gialla sarà alle 23 a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del Dl in Gazzetta, poi slitterà a mezzanotte dal 7 giugno. Il superamento totale del coprifuoco è previsto dal 21 giugno.

Da sabato 22 maggio riaprono nel weekend gli esercizi commerciali nei mercati e nei centri commerciali, gli impianti di risalita in montagna. Dal 24 maggio via libera alle palestre.

Dall'1 giugno riaprono i ristoranti anche al chiuso, sia a pranzo sia a cena. Dalla stessa data, eventi e competizioni sportive al chiuso potranno avere pubblico fino al 25% della capienza massima e comunque non superiore a 1000 persone all'aperto e 500 al chiuso.

Dal 15 giugno riaprono i parchi tematici e di divertimento e saranno permesse anche le feste, comprese quelle dopo le cerimonie civili e religiose, anche al chiuso. Per cui si potranno tornare a festeggiare i matrimoni, ma sarà richiesto o il certificato di vaccinazione o il tampone negativo. 

Slitta all'1 luglio la riapertura delle piscine al chiuso e dei centri benessere. Nella stessa data al via anche le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi. Sempre con l'inizio di luglio riprendono i corsi di formazione pubblici e privati, ma anche le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Restano vietate l'attività delle sale da ballo e le discoteche sia all'aperto che al chiuso. 

Le zone bianche

La novità è che nelle regioni in zona bianca valgono solo le regole di comportamento (cioè mascherina e distanziamento sociale) e non ci sarà il coprifuoco.

Secondo l'andamento dei contagi sono candidate a entrare in zona bianca dall'1 giugno Friuli Venezia Giulia, Molise
e Sardegna. Dal 7 invece potrebbe toccare ad Abruzzo, Veneto e Liguria

Cambiano i criteri dei "colori"

Cambiano i parametri per la valutazione delle zone e dei colori. Valgono i parametri relativi all'incidenza dei contagi, ma a questi si aggiungono nuovi valori: si sta in area rossa con oltre il 40% dell'occupazione dei posti letto in area medica e oltre il 30% in terapia intensiva. Si resta in giallo se l'occupazione delle terapie intensive è sotto il 20% e l'area medica sotto il 30%. Si sale da giallo ad arancione se in rianimazione si sale sopra il 20% e in area medica sopra il 30%.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo ha deciso: il coprifuoco slitta alle 23, le nuove tappe delle riaperture

PalermoToday è in caricamento