rotate-mobile
Intitolazioni

Da via David Sassoli a largo Pietro Barbaro, cambiano i nomi di strade e luoghi della città

Sei le determine del sindaco che riguardano la toponomastica. Oltre all'omaggio al presidente del Parlamento europeo morto nel gennaio scorso e all'armatore, altre intestazioni per la cantante Giuni Russo, la martire delle foibe Norma Cossetto, il musicista Eliodoro Sollima e la giornalista Giulia Randazzo

Non solo la targa per Giuni Russo davanti al Palchetto della musica. Da David Sassoli a Pietro Barbaro, sono diverse le strade e i luoghi i della città che si apprestano a cambiare nome per essere intitolati a figure scomparse più o meno di recente. Sono sei le determine, firmate tra il 15 e il 16 marzo, con le quali il sindaco chiede alla Prefettura di modificare la toponomastica di alcuni spazi.

Via David Sassoli

A David Sassoli, presidente del Parlamento europeo in carica fino alla scomparsa avvenuta nello scorso gennaio, Orlando, anche su richiesta di un giovane palermitano, Alessandro Salerno, ha proposto di intestare l’attuale via RL29, dalla via Lanza di Scalea e dalla Rotonda Filippo Mignosi fino alla via San Lorenzo.

Via Norma Cossetto e largo Pietro Barbaro

Nella terza circoscrizione, dopo la mozione presentata dal consigliere comunale Igor Gelarda, diventerà via Norma Cossetto, studentessa morta nel 1943, quando aveva 23 anni, in una foiba, l’attuale via OS 6, dalla via Santa Maria di Gesù, dopo il civico 3/F, alla via dell’Orsa Minore. Sarà dedicato all’armatore Pietro Barbaro, su istanza del professore Marcello Saija lo spazio tra via Francesco Crispi, tra i civici 141 e 153, ed il porto, dove si trova l’Agenzia delle Dogane.

Largo Eliodoro Sollima e salone Giulia Randazzo

Su proposta della figlia Annamaria Sollima ad Eliodoro Sollima, morto a 73 anni nel 2000, pianista e compositore, a cui è già dedicato il teatro comunale di Marsala, sua città natale, sarà intitolato il tratto di via Castello accanto al Conservatorio. Alla giornalista Giulia Randazzo, scomparsa nel 2010, a 53 anni, sarà infine intestato il salone dell’ex Chiesa di San Matteo ai Crociferi, in via Torremuzza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da via David Sassoli a largo Pietro Barbaro, cambiano i nomi di strade e luoghi della città

PalermoToday è in caricamento