Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Piazza Niscemi

Unesco, ecco le nuove aree pedonali: via alla rivoluzione al Cassaro

Firmate le ordinanze, si parte lunedì. Nuova mobilità in tre step che riguardano un'area che comprende cinque dei monumenti inseriti nel percorso arabo-normanno. Ad essere coinvolte la zona davanti a San Giovanni degli Eremiti, Porta Nuova e corso Alberto Amedeo

29 giugno, 2 e 16 luglio. Sono le date che palermitani e turisti dovranno ricordare in vista dell'approvazione del percorso arabo-normanno da parte dell'Unesco che verrà decisa nelle prossime settimane a Bonn. Tre date e tre tappe che riguarderanno un'area di 350 metri intorno al Cassaro, zona che comprende cinque dei nove monumenti inseriti nell'itinerario e probabilmente destinati a diventare Patrimonio dell'Umanità. I primi sono la Cattedrale, Palazzo Reale, la Martorana, la Chiesa di San Cataldo e di San Giovanni degli Eremiti. Gli altri monumenti interessati sono la Zisa, il Castello di Maredolce, Ponte Ammiraglio e San Giovanni dei Lebbrosi.

Sono state firmate oggi nove ordinanze che riguardano il nuovo Piano di Mobilità che entrerà a breve in funzione in città. In particolare dal 29 giugno diventa pedonale l'area davanti alla Chiesa di san Giovanni degli Eremiti e parte il doppio senso di marcia in via Re Ruggero. Dal 2 luglio Porta Nuova sarà chiusa alla circolazione per dei lavori di restauro e riaprirà il 9. Prevista anche l'entrata in funzione del doppio senso di marcia in corso Alberto Amedeo. Ultima tappa il 16 luglio, subito dopo il Festino, quando partiranno le Ztl nell'area compresa tra Cattedrale e Quattro Canti. Corso Vittorio sarà riservata ai pedoni per due terzi e per uno a biciclette, autobus e residenti dotati di pass. Qui il Comune piazzerà dei dissuasori e delle piante rimovibili per renderla omogenea a via Maqueda (che da luglio sarà chiusa fino a mezzanotte). 

Si tratterà però solo di "una misura sperimentale, frutto di un confronto sindacale - dice  a gran voce il sindaco, presente oggi in conferenza stampa a villa Niscemi - che sarà testata fino a settembre, con la riapertura delle scuole. Abbiamo avuto la necessità - continua il primo cittadino - di spostare il traffico veicolare fuori dal centro storico. Questo era il minimo che potessimo fare per rientrare all'interno del percorso". "Organizzare la mobilità è un fatto marginale - osserva l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania - perché proteggere questi monumenti diventa la prima necessità. Abbiamo capito che chiudere corso Alberto Amedeo avrebbe appesantito in modo eccessivo la viabilità. Abbiamo deciso così di lasciare aperta al transito via Re Ruggero che sarà a doppio senso, via Bonello e la strada che costeggia via della Vittoria".

Da domani sino al 14 luglio, 483 nuclei familiari potranno richiedere e ritirare i pass gratuiti presso gli uffici comunali di viale Lazio, piazza Marina e della Prima circoscrizione per circolare all'interno delle Ztl. Proprio da oggi è in distribuzione una lettera per avvisare delle novità tutti i residenti. "Nessun problema particolare dovrebbe porsi riguardo ai parcheggi perché - afferma Catania - forse così i palermitani si toglieranno la cattiva abitudine che corso Vittorio Emanuele possa essere un parcheggio". 

Novità anche per la vettura 104 dell'Amat che diventerà "linea Unesco", attraversando tutto il Cassaro fino a piazza Marina in un solo senso di marcia per poi tornare in via Basile. "Non faremo prigioniero nessuno - tiene a specificare Orlando - ma il vero problema non è il traffico. Il tema è infatti marginale ma paradossalmente decisivo per continuare a impressionare positivamente coloro che dovranno giudicarci. Il tema della mobilità non solo è secondario rispetto all'interesse complessivo della città". La linea Verde collegherà invece il parcheggio Basile al Tribunale. 

A vigilare e far sì che le nuove misure siano rispettate, sarà una squadra speciale della polizia municipale, frutto di un piano di potenziamento dei servizi previsto dall'articolo 208 del Codice della Strada. Tale norma consente di attingere alle quote delle risorse contravvenzionali, permettendo così una diversa organizzazione e durata dell'orario di servizio. Niente paura però per residenti e cittadini che potranno dire la propria ed eventualmente "sfogarsi" su un forum aperto sul sito del Comune, settore Partecipazione, a partire dal 16 luglio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unesco, ecco le nuove aree pedonali: via alla rivoluzione al Cassaro

PalermoToday è in caricamento