Bomba d'acqua a Palermo, Orlando: "Polemiche inutili, il Comune non c'entra"

Il sindaco: "Rispetto ai ritardi per le opere fognarie a Palermo ricordo che fra 2015 e 2017 tutto fu in mano alla Regione - quindi Crocetta e Contraffatto - e la competenza spetta al Commissario Nazionale"

A distanza di quattro giorni tiene ancora banco la vicenda della bomba d'acqua che ha messo in ginocchio Palermo. Leoluca Orlando sottolinea ancora una volta come le responsabilità dei danni causati dall'alluvione mercoledì non siano da cercare nel Comune. "Rispetto a ritardi per opere fognarie a Palermo - dice Orlando - ho ricordato che fra 2015 e 2017 tutto fu in mano a Regione di Crocetta e Contraffatto e ora è in mano al Commissario Nazionale. E' un dato incontestabile se non al fine di sollevare polveroni strumentali e polemiche inutili a risolvere i problemi. Sul dissesto idrogeologico, ogni opera per Palermo è dal 2015 in mano a Commissario regionale. Prima Crocetta ora Musumeci".

Il sindaco ha aggiunto: "Dal Comune di Palermo sempre massima collaborazione e disponibilità a supportare il lavoro di organismi competenti, in chiarezza e rispetto ruoli e responsabilità". 

Sulla vicenda ieri Orlando aveva dichiarato: "E' stato un terribile nubifragio non segnalato che ha colto la città impreparata e che per fortuna non ha prodotto nessuna vittima. Abbiamo messo in sicurezza l'intero percorso colpito. Stiamo accertando i danni. Devo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito ad affrontare l'emergenza, sotto la preziosa azione di coordinamento del prefetto e, in particolare, i vigili del fuoco, i tanti volontari di Protezione civile e l'Esercito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento