rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Si tratta di una conferma

Prof palermitano tra i membri del Consiglio superiore di sanità, confermato l'incarico a Barbagallo

A nominare, di nuovo, per il triennio 2022-2025, l'ordinario di Medicina interna e geriatria è stato il ministro della Salute, Roberto Speranza. Il rettore Midiri: "Motivo di orgoglio e di soddisfazione per il nostro ateneo"

Il prof Mario Barbagallo, ordinario di Medicina interna e geriatria dell'Università degli Studi di Palermo resta tra i trenta membri non di diritto del Consiglio superiore di sanità. E' stato nominato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, per il triennio 2022-2025. Si tratta di una conferma: il docente aveva già avuto l'incarico nel precedente triennio 2019-2022.

"Un motivo di orgoglio e - commenta il rettore Massimo Midiri - di soddisfazione per il nostro ateneo. È un riconoscimento alle esperienze e alle competenze scientifiche dell'uomo e del docente che fa lustro alla nostra Scuola di Medicina così impegnata nell'ambito della tutela della salute e delle politiche sanitarie nel nostro Paese. Al prof. Barbagallo - conclude il rettore - va il mio augurio di buon lavoro in un momento storico così unico ed importante".

Mario Barbagallo è direttore della Scuola di specializzazione in Geriatria della Università di Palermo, del reparto di Medicina e Geriatria e del dipartimento assistenziale di Medicina del Policlinico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prof palermitano tra i membri del Consiglio superiore di sanità, confermato l'incarico a Barbagallo

PalermoToday è in caricamento