rotate-mobile
Cronaca

Asp, la nomina del direttore sanitario Noto: salta audizione all’Ars

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A  30 giorni dal documento della CIMO, che muoveva accuse circostanziate sulla nomina illegittima del direttore sanitario della più grande azienda sanitaria della Sicilia, ed a 15 giorni dalla richiesta dell’Assessorato Regionale alla Salute, fatta al Direttore Generale della ASP di relazionare  sulla vicenda della nomina del direttore sanitario Noto, regna un silenzio assordante da parte dell’Aziende ASP. Un silenzio aggravato dal fatto che oggi il Direttore Generale Candela ha fatto “saltare” l’audizione in VI commissione all’ARS spacciando, in “pompa magna”, una normale, burocratica, routinaria ed annuale attivazione di ore specialistiche ( di là da venire) al poliambulatorio di Lampedusa per un inaugurazione di ambulatori “speciali” al servizio dei cittadini. Il tutto per giustificare l’assenza in commissione sanità.

La CIMO ritiene il silenzio della Direzione Generale dell’ASP un fatto grave specie in un azienda sanitaria  dove si è voluto fare della legalità e della trasparenza un “marchio di fabbrica”.

La CIMO ritiene inammissibile tale atteggiamento dilatorio  ed omissivo che appare irriguardoso non solo nei confronti di un sindacato che denuncia un fatto grave e circostanziato ma anche nei confronti di organi istituzionali che vogliono accertare i fatti denunciati come l’Assessorato alla Salute, organo di controllo e vigilanza sulla sanità siciliana, e la Commissione Sanità, in rappresentanza del parlamento regionale.
Insomma un silenzio assai rumoroso e sorprendente da parte di chi ha fatto della legalità, della trasparenza e delle dichiarazioni agli organi d’informazione il marchio di fabbrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asp, la nomina del direttore sanitario Noto: salta audizione all’Ars

PalermoToday è in caricamento