Cronaca

Nomina direttore amministrativo delle aziende sanitarie, Modica De Mohac riammesso tra gli idonei

Il 63enne palermitano, già direttore amministrativo del Policlinico Paolo Giaccone, era stato escluso dall'elenco dei soggetti idonei perché ritenuto carente dei requisiti di ammissione

Il dottor Giuseppe Modica De Mohac, 63 anni, di Palermo, potrà essere nominato direttore amministrativo nelle aziende del servizio sanitario regionale. Modica De Mohac, già direttore amministrativo del Policlinico Paolo Giaccone di Palermo, era stato escluso dall'elenco dei soggetti idonei alla nomina a direttore amministrativo delle aziende del servizio sanitario regionale perchè ritenuto carente dei requisiti di ammissione.

"Non era stata considerata utile l'attività di componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Giglio di Cefalù in assenza di specifica delega - si legge in una nota -. Modica De Mohac ha allora proposto un ricorso giurisdizionale, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, contro l'assessorato regionale della Salute, per l'annullamento, previa sospensione, del provvedimento di esclusione dall'elenco dei soggetti idonei alla nomina a direttore amministrativo delle Aziende del Servizio Sanitario Regionale".

Gli avvocati Rubino e Impiduglia hanno censurato il provvedimento impugnato sia sotto il profilo della violazione  del principio del "favor partecipationis", che impone di privilegiare l'opzione che consente il maggiore accesso alle procedure concorsuali da parte dei candidati, al fine di garantire la selezione dei più mertitevoli ai posti pubblici, sia sotto il profilo dell'equipollenza tra l'attività amministrativa e di gestione svolta dal consigliere d'amministrazione della Fondazione Giglio e l'attività svolta dal personale amministrativo dirigente nelle altre strutture sanitarie.

"Si è costituito in giudizio l'assessorato Regionale della Salute, rappresentato e difeso dall'avvocatura distrettuale dello Stato di Palermo, per chiedere il rigetto del ricorso, previa reiezione della richiesta cautelare avanzata dal ricorrente - si legge in una nota -. Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana in sede giurisdizionale, condividendo la censura formulata dagli avvocati Rubino e Impiduglia secondo cui il mandato triennale di componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione sanitaria "Giglio" di Cefalù sia valutabile al fine di realizzare il prescritto quinquennio di "qualificata attività di direzione" necessario ai  fini dell'ammissione, ha accolto la richiesta di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato; pertanto, per effetto del provvedimento cautelare reso dal CGA, Modica De Mohac potrà essere nominato direttore amministrativo nelle aziende del servizio sanitario regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomina direttore amministrativo delle aziende sanitarie, Modica De Mohac riammesso tra gli idonei

PalermoToday è in caricamento