Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Terremoto nella sanità siciliana: "Le nomine dei commissari sono illegittime"

Lo ha stabilito la Corte Costituzionale accogliendo il ricorso promosso dal Consiglio dei Ministri contro l'articolo 3 della legge regionale che ha "congelato" l'incarico dei manager delle aziende e introdotto il divieto di nomina di nuovi direttori

Le nomine dei commissari attualmente alla guida di Asp e ospedali siciliani sono illegittime. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha accolto il ricorso promosso dal Consiglio dei Ministri contro l'articolo 3 della legge regionale siciliana  del 1° marzo 2017 che di fatto proroga l'esercizio provvisorio per l’anno 2017, istitusce il Fondo regionale per la disabilità e stabilisce le norme urgenti per le procedure di nomina nel settore sanitario.  L'articolo della legge, approvata dalla giunta Crocetta, introduceva la proroga dei manager delle aziende e il divieto di nomina di nuovi direttori.

A rivolgersi alla Corte Costituzionale è stato il presidente del Consiglio dei Ministri. La Sicilia non si è costituita in giudizio e non ha difeso la norma di Crocetta. I giudici hanno sposato la tesi del governo nazionale e dell'Avvocatura dello Stato e considerando la materia delle nomine in sanità come competenza concorrente di Stato e Regione. Secondo la sentenza "la legge regionale viola i principi di logicità e buon andamento della pubblica amministrazione e si pone in contrasto con le norme nazionali. Di fatto tutti i vertici delle aziende sanitarie siciliane sono stati illegittimamente prorogati e sono, allo stato, da ritenere decaduti". L'assessore alla sanità, il governo e la Regione possono nominare nuovi commissari in attesa dei direttori generali in base a requisiti specifici così come previsti dalla precedente legge in vigore e devono, al più presto, completare le procedure e procedere alle nomine dei nuovi manager in base all'albo nazionale, a quello regionale in predisposizione, e con criteri chiari che rispecchino le norme. 

Oggi l'assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza riferirà alla giunta sul caso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nella sanità siciliana: "Le nomine dei commissari sono illegittime"

PalermoToday è in caricamento