Cronaca

L'allarme di Musumeci: "Anche in Sicilia si moltiplicano gli episodi di minacce dei no vax"

Intanto su Telegram si scatena l'offensiva di chi rifiuta i vaccini e il certificato verde e si pianificano vere azioni di protesta contro l'obbligo di utilizzo del documento

Minacciano i medici, vogliono fermare i treni, picchiano i giornalisti. "Come sta accadendo nel resto d’Italia, anche in Sicilia si moltiplicano gli episodi di minaccia dei no vax o di chi, nell’estremismo dell'intolleranza, si professa tale". E' l’allarme lanciato dal presidente della Regione Nello Musumeci che ha voluto esprimere solidaretà  al professor Antonio Cascio, infettivologo dell’Università di Palermo, minacciato e insultato per aver sostenuto le ragioni della scienza.

Intanto ha raggiunto gli oltre 40 mila iscritti il canale Telegram più cospicuo con l’obiettivo di radunare tutti coloro che si vogliono opporre al green pass, che chiamano “Passaporto schiavitù”. Non è l’unico canale, ma è sicuramente uno di quelli più strutturati e da lì arrivano minacce e intimidazioni con insulti a chi, invece, al green pass ci crede e ne ha fatto una battaglia. Per questo, in queste ore, nel canale Telegram “Basta dittatura” si pianificano vere azioni di protesta contro l'obbligo di utilizzo del documento. Qui sono arrivate minacce anche pesanti, soprattutto a politici e giornalisti. In primis il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, definito “Un altro infame da giustiziare", per cui "è necessario il piombo". A scatenare l'odio contro il ministro degli Esteri alcune sue dichiarazioni a favore del vaccino anti Covid. Di Maio ha affermato che "tutto l'arco politico deve condannare le violenze no vax" e rivolto un appello generale alla calma, invitando tutti a non soffiare sul fuoco della polemica. Insulti e denigrazioni anche per medici, come Bassetti e Burioni e giornalisti. 

Musumeci dopo avere lanciato l'allarme sul pericoloso clima che si avverte anche in Sicilia ha infine espresso solidarietà anche “a tutte le donne e gli uomini che si espongono per contrastare le falsità diffuse da chi lavora contro la salute della comunità siciliana. A loro - ha concluso - va il mio pieno appoggio e incoraggiamento".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme di Musumeci: "Anche in Sicilia si moltiplicano gli episodi di minacce dei no vax"

PalermoToday è in caricamento