Nino 'u Ballerino porta lo street food palermitano in Israele

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Lo street food palermitano vola in Israele in occasione della manifestazione "50 Year Jubilee. Israeli Chef Association" in programma dal 23 al 26 novembre prossimi a Netanya. Protagonista della trasferta sarà Antonino Buffa ovvero "Nino 'u Ballerino", che si appresta ancora una volta a vestire gli abiti di ambasciatore della palermitanità. "Sono emozionato - spiega - perchè si tratta non soltanto di un happening prestigioso, ma anche di un evento che vanta la presenza di colleghi provenienti da vari Paesi. Provo un affetto particolare per Israele e sono grato dell'interesse che la stampa specializzata locale mi ha sempre riservato". 

La kermesse culinaria, organizzata dalla "Israel Master Chef Academy" in occasione del 50° anniversario dell'Israeli Chefs Association, prevede infatti la presenza di delegazioni brasiliane, belghe, rumene e, naturalmente, italiane; non è prevista alcuna "gara" tra cuochi ma un intenso scambio di conoscenze, esperienze e confronti all'insegna della condivisione e dell'amicizia.  "Per me - spiega Nino - si tratta , dal punto di vista gastronomico, di un ritorno alle origini, in considerazione del fatto che il pane con la milza affonda le proprie radici nella tradizione ebraica: forse non tutti lo sanno, ma la cucina palermitana deve molte delle proprie pietanze non solo alla civiltà araba, ma anche a quella yiddish". 

"La mia partecipazione a un simile evento di portata mondiale - conclude lo street food chef palermitano - avviene in un momento di grandi travagli, di paura e diffidenza tra etnie diverse: il mio auspicio è che l'amore per il cibo, a qualsiasi latitudine, possa rappresentare un collante e un elemento di dialogo e amicizia tra popoli apparentemente distanti". 


 

Torna su
PalermoToday è in caricamento