menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiasconaro, il "Siciliano nel mondo" che regala il panettone al Papa

Weekend di gloria per il pasticciere che ha ricevuto il premio istituito dall'Ars. Poche ore prima era stato a Roma per consegnare personalmente a Francesco Bergoglio un panettone preparato artigianalmente, con all'interno un presepe in cioccolato di Modica

E' stato premiato in qualità di illustre pasticciere che esporta le sue eccellenze Born in Sicily fin oltre oceano. Un altro riconoscimento per Nicola Fiasconaro che a Palazzo dei Normanni ha ricevuto il premio "Siciliani nel Mondo 2013", istituito dall'Ars. A giocarsi il titolo sono state "le realtà di successo che contribuiscono giornalmente a riscattare l'immagine dell'Isola sempre troppo stereotipata".

Il premio è stato consegnato dal vice presidente dell'intergruppo parlamentare Salvatore Antonino Oddo. Fiasconaro ha ringraziato i presenti dichiarando: "Sessanta anni fa inizia la nostra storia. Anni di artigianato, di bottega, di studi al Nord e poi l'innamoramento verso la pasta acida. In Sicilia si può fare sistema azienda e ce n'è bisogno".

Oltre al "Maestro" Fiasconaro, sono stati consegnati premi analoghi anche allo chef palermitano Natale Giunta, al tennista Gianluca Naso, al regista Marco Amenta e all'attrice francese Carol Boquet. Alla cerimonia erano presenti anche una rappresentanza di alunni di alcune scuole medie e superiori di Palermo e Trapani, alcuni dei quali sono intervenuti con delle domande dirette ai talenti premiati.

Sono giorni particolari per Fiasconaro, che nello scorso weekend è volato a Roma per consegnare personalmente a Papa Francesco un panettone "del tutto siciliano". Il tipico dolce natalizio di 3 chilogrammi, preparato artigianalmente, con all’interno un presepe in cioccolato di  Modica, è stato apprezzato dal Santo Padre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento