Tormenta di neve sulle Madonie: strade impraticabili, scatta intervento di pulizia

Il servizio predisposto dalla Direzione Viabilità della Città metropolitana sta consentendo il pronto intervento per garantire la sicurezza sulle strade innevate

La tormenta di oggi sulle Madonie

Tormenta di neve oggi sulle Madonie. "Le strade sono state investite dalla tormenta e sono state rese impraticabili - come fanno sapere dagli uffici della Città Metropolitana di Palermo -. Il servizio predisposto dalla Direzione Viabilità sta consentendo il pronto intervento per garantire la sicurezza sulle strade innevate. Il personale cantoniere e i facenti funzioni di capi cantonieri, avvalendosi della terna in dotazione alla Direzione e distaccata sulle Madonie, hanno ripulito la SP 54, strada che collega Petralia con Collesano e la SP 113 che costeggia Piano Battaglia. Sul posto il personale della Direzione, l’Ingegnere Elio Venturella che coordina i lavori di pulizia delle strade, informa tempestivamente e costantemente le forze dell’ordine ed il Sindaco Metropolitano Leoluca Orlando, al fine di garantire la sicurezza sulle strade di montagna, soprattutto in questo periodo emergenziale in cui la viabilità è di primaria importanza per consentire vie di fuga ai mezzi di soccorso per garantire la salute pubblica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Un altro caso di Coronavirus fa tremare Comdata, donna positiva: "Ora la situazione è grave"

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia già venti morti: salgono a 846 i contagiati, 125 più di ieri

  • Incidente in via Basile, investito da un automobilista che scappa: morto 57enne

  • Coronavirus, furia Musumeci in tv: "La Sicilia è chiusa, da noi per avere dei diritti bisogna gridare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento