Cronaca Via Giuliano Majali

Notte di violenza all'Albergheria, pugni e sprangate contro un netturbino

Un dipendente Rap è stato circondato in via Majali e aggredito, apparentemente senza un motivo, da cinque giovani. Il suo collega non è riuscito a intervenire, ma ha chiesto l'intervento della polizia e di un'ambulanza

Netturbino picchiato nella notte all’Alberghiera. Un operatore della Rap, l’azienda che si occupa della raccolta di rifiuti in città, sarebbe stato circondato in via Giuliano Majali da cinque giovani che lo hanno poi colpito con delle spranghe e ferito. Tutto senza un apparentemente motivo. Il suo collega non è riuscito a intervenire per strapparlo alla violenza del gruppo, fuggito facendo perdere le proprie tracce tra i vicoli di Ballarò. Poi ha preso il cellulare e ha chiamato il 113. Sul posto sono arrivate alcune volanti di polizia e un’ambulanza del 118.

Il dipendente della Rap è stato quindi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Civico dove è stato preso in cura dai medici. Le sue condizioni non sarebbero gravi. A indagare sull’accaduto sarà la polizia dopo aver ascoltato i due operatori ecologici. "I due operai - si legge in una nota dall'azienda - stavano effettuando, con l’ausilio di una pala meccanica, un intervento straordinario di rimozione di rifiuti misti abbandonati su strada. L'aggredito ha ricevuto 20 punti di sutura alla testa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di violenza all'Albergheria, pugni e sprangate contro un netturbino

PalermoToday è in caricamento