Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ingrassia, nasce invalido "per colpa dei medici": Asp pagherà risarcimento milionario 

L'azienda sanitaria verserà all'adolescente 3 milioni più un vitalizio di 1.344 euro al mese da quando compirà 18 anni a quando ne avrà 65, per un totale di circa 758 mila euro. Secondo il giudice il parto sarebbe dovuto avvenire prima: "Medici negligenti durante i controlli sulla gestante"

L'ospedale Ingrassia

"E' nato tetraplegico per negligenza dei medici dell'ospedale Ingrassia". A stabilirlo una sentenza del tribunale civile che ha condannato l'Asp a risarcire il bambino, che oggi ha 15 anni, con quasi 3 milioni di euro. L'azienda sanitaria, inoltre, dovrà versargli 1.344 euro al mese da quando compirà 18 anni a quando ne avrà 65, per un totale di circa 758 mila euro: l'adolescente, invalido al cento per cento, a causa della malattia non potrà mai lavorare. A riportare la notizia è il Giornale di Sicilia.

Il parto è avvenuto nel 2002. La mamma ha avuto un "cesareo in assenza di battito cardiaco". Secondo il giudice Paolo Criscuoli se il parto fosse stato eseguito prima di quando è stato effettivamente fatto si sarebbe potuto evitare la malattia: "Medici negligenti durante i controlli fatti sulla gestante". La donna, allora 34enne, arrivò in ospedale il 26 giugno e partorì solo il 28.

A versare il maxi risarcimento e il vitalizio non sarà, come avviene di consueto in questi casi, l'assicurazione: la Reale Mutua ha dimostrato che la richiesta di copertura fatta dall'Asp sia avvenuta oltre i termini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingrassia, nasce invalido "per colpa dei medici": Asp pagherà risarcimento milionario 

PalermoToday è in caricamento