menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I coralli sotto sequestro

I coralli sotto sequestro

In vetrina tra la bigiotteria anche coralli di specie protetta: tre denunce

Nei guai i titolari di tre negozi di gioielli etnici. I carabinieri hanno sequestrati dodici chili di corallo. L'appello ai cittadini: "Attenti anche agli acquisti fatti all'estero"

In vetrina tra collane e braccialetti, c'erano anche dei coralli. Si tratta però di specie protetta, così per i responsabili di tre negozi di oggetti etnici è scattata la denuncia da parte dei carabinieri. A intervenire sono stati i militari del nucleo Cities, impegnati in un’operazione volta al contrasto del traffico illegale di coralli appartenenti alla specie "scleraptinia". Sono stati complessivamente sequestrati 12 chili di coralli e 18 esemplari.

I carabinieri ricordano ai cittadini che hanno intenzione di recarsi in viaggio in paesi esotici "di verificare precedentemente all’acquisto di souvenir ricavati da specie animali e vegetali protette, di acquisire le opportune informazioni dai siti ufficiali del ministero dell’Ambiente o del ministero dello Sviluppo Economico o di recarsi presso i nuclei Cites presenti sul territorio. Il rientro in patria con tali ricordi di viaggio, può costare molto caro se si è sprovvisti di autorizzazione Cites. Infatti molti stati, tra cui l'Italia, vietano l'importazione di tali articoli senza i dovuti permessi. Previste sanzioni amministrative da 1000 a 9000 euro, o, in caso di specie animale e vegetale non rara, da 1000 a 6000 euro. In ogni caso è sempre prevista la confisca dell'oggetto importato".

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento