Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Partanna-Mondello

"Sospendere l'isola pedonale nel lungomare di Mondello": botta e risposta Zacco-Evola

Il consigliere di Sicilia Futura-Italia Viva punta il dito contro l'Amministrazione chiedendo di prolungare gli orari della navetta e prevedere il passaggio da Capo Gallo. La collega di Sicilia Comune lo attacca: "Da vicepresidente della prima circoscrizione si era opposto all'isola pedonale di via Maqueda e al Cassaro, poi ha cavalcato l'onda"

L'isola pedonale di Mondello

Da una parte c’è Ottavio Zacco che chiede la modifica degli orari della navetta di Mondello e la sospensione dell’isola pedonale nel lungomare per non penalizzare la viabilità, dall’altra Barbara Evola che lo attacca ricordando il suo scetticismo sulla chiusura al traffico di via Maqueda e al Cassarà. Botta e risposta tra il consigliere di Sicilia Futura-Italia Viva e la collega di Sinistra comune sul provvedimento che punta a cambiare il volto della borgata marinara.

L’accusa principale mossa da Zacco riguarda l’estensione oraria del servizio navetta a Valdesi e il percorso seguito: "Finalmente chi avrebbe dovuto prevederlo ha solo ora ben compreso che la navetta a supporto della pedonalizzazione deve necessariamente prevedere il passaggio dalla Torre, territorio comprendente l'intera zona di Capo Gallo, rimasto totalmente isolato tutti i giorni dalle 18 alle 24 solo perché chi di competenza non ha tenuto in considerazione le proposte avanzate da commercianti, residenti e associazioni".

Rispetto al progetto avviato il consigliere, ex vicepresidente della prima circoscrizione, ha chiesto di migliorare i servizi e "programmare iniziative volte ad attrarre i palermitani, sospendendo la pedonalizzazione del tratto di lungomare di Valdesi che comprometterebbe notevolmente la viabilità della zona, pregiudicando di fatto anche le linee bus che rischierebbero di rimanere bloccate nel traffico a a Valdesi".

A stretto giro di posta è arrivato il commento della capogruppo di Sinistra Comune Barbara Evola: "Non stupisce che il consigliere proponga la sospensione della pedonalizzazione. Del resto, nel suo vecchio ruolo di vicepresidente della prima circoscrizione, è stato uno dei più strenui oppositori della pedonalizzazione di via Maqueda e del Cassaro. Solo successivamente, quando il successo dell’operazione è stato innegabile, ha cavalcato l’onda della pedonalizzazione del centro storico".

Evola ha invitato il Comune a tirare dritto seguendo il solco già tracciato, trovando correttivi laddove necessario: "Meno male che l’Amministrazione comunale non ha dato retta a Zacco, per questa la invitiamo ad andare avanti sulla pedonalizzazione di Mondello e riteniamo che sia importante, in vista della seconda fase, sistemare alcune criticità emerse nel primo step di sperimentazione e, così come sta già facendo, estendere fino a La Torre il transito della navetta gratuita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sospendere l'isola pedonale nel lungomare di Mondello": botta e risposta Zacco-Evola

PalermoToday è in caricamento