Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

Lunga 294 metri e larga quasi 33, attracca al porto la Queen Elizabeth

La mastodontica e maestosa imbarcazione della Cunard, del peso di 90 mila tonnellate, è attraccata dopo aver lasciato le coste tunisine. E' la terza imbarcazione a portare il nome della regine di casa Windsor. Cannatella: "Arrivati a quota 222 attracchi"

L'imponente Queen Elizabeth, nave da crociera della Cunard

Ha una lunghezza di 294 metri ed una larghezza 32,5 e può ospitare circa duemila passeggeri tra lussi e comfort inimmaginabili. E' attraccata questa mattina al porto di Palermo la Queen Elizabeth, la nave più prestigiosa della Cunard. L'imbarcazione della storica compagnia inglese, proveniente oggi dalla Tunisia, è la terza imbarcazione a portare il nome della sovrana di casa Windsor.

Durante la tappa palermitana, il presidente dell'autorità portuale Vincenzo Cannatella ha visitato la nave e fatto gli onori di casa con il capitano della nave da crociera, la danese Inger Klein Thorhauge. La Cunard, membro dell'escluso World's Leading, appartiene al più grande gruppo imprenditoriale del settore, la Carnival Corporation, che vanta ad oggi tre navi di grande raffinatezza, modernità e comfort, offrendo la possibilità di avventurarsi in originali itinerari che, adesso, abbracceranno anche Palermo.

"Per noi - ha dichiarato Cannatella - l'arrivo della Queen Elizabeth a Palermo è l'occasione per comunicare di essere arrivati a quota 222 attracchi come previsione finale del 2014, un bel balzo in avanti rispetto alle 189 toccate del 2013". L'imponente colosso da 90 mila tonnellate è stata realizzata a Monfalcone da Fincantieri, e inaugurata nel porto di Southampton, nel 2010, dalla regina Elisabetta in persona. Un vero cult per gli amanti delle crociere. Per il viaggio inaugurale le prenotazioni andarono esaurite dopo mezz'ora dalla messa in vendita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lunga 294 metri e larga quasi 33, attracca al porto la Queen Elizabeth

PalermoToday è in caricamento