Cronaca Politeama / Via Francesco Crispi

"Col favore dei venti", viaggio sulla nave scuola Palinuro

Resterà ormeggiata sino a domenica 7 settembre l'imbarcazione della Marina Militare, acquistata nel 1951 in sostituzione della Cristoforo Colombo, ceduta all'ex Unione Sovietica come pegno in riparazione dei danni della guerra

La nave scuola Palinuro - foto Campolo

Ormeggiata nel golfo palermitano la nave scuola Palinuro. Si tratta di una goletta della Marina Militare che fu varata nel lontano 1934 sotto il nome della Commandant Louis Richard. Le prime acque che la accolsero furono quelle francesi di Nantes. Adesso viene utilizzata come nave scuola, perlopiù a vela (ma dotata anche di motore), per insegnare ai giovani marinai i rudimenti della navigazione.

"L'imbarcazione - capitano di fregata della Marina Militare Marco Filzi - fu acquisita dall'Italia nel 1951 in sostituzione della Cristoforo Colombo, che venne ceduta all'ex Unione Sovietica come pegno per i danni di guerra. Successivamente la nave, in principio adibita per la pesca ed il commercio del merluzzo, entrò nei cantieri di Castellamare di Stabia e nell'Arsenale di La Spezia. Al termine dei lavori di ristrutturazione - conclude Loy - nel 1955 entrò in servizio e fu ribattezzata sotto il nome di Palinuro".

La nave scuola resterà ormeggiata al porto di Palermo, un po' nascosta in una banchina lontana dalla vista a dir la verità, fino a domenica 7 settembre e sarà fruibile a curiosi ed appassionati del mare (ecco gli orari: giovedì 4, dalle 16 alle 19; venerdì 5 dalle 16 alle 19 e dalle 21 alle 23; sabato 6 dalle 10 alle 12, dalle 15 alle 19 e dalle 21 alle 23; domenica 7 dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19). Poi, "con il favore dei venti" (il suo motto è proprio "Faventibus ventis") prenderà il largo per tornare nel suo porto di assegnazione: La Spezia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Col favore dei venti", viaggio sulla nave scuola Palinuro

PalermoToday è in caricamento