Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Vittorio Emanuele

Borse di studio, libri e premiazioni: al Nautico tre giorni dedicati alla "gente di mare"

Da giovedì a sabato, l'istituto "Gioeni-Trabia" e il Crin saranno teatro di incontri e iniziative. Diplomi d'oro a 32 tra capitani di lungo corso, macchinisti e costruttori navali. Riconoscimenti agli studenti più meritevoli

Il murales dei giudici Falcone e Borsellino su una delle facciate dell'istituto nautico

Due borse di studio da mille euro a Sarah Tramontana e Giulia Fasone, studentesse palermitane da 100 e lode. Trentadue diplomi d’oro. Riconoscimenti speciali a sei studenti meritevoli. E la presentazione di un libro sulla Gente di mare che ha fatto la storia di Palermo. E non solo di Palermo. Si svilupperà così, tra incontri, cerimonie, premiazioni, la tre giorni organizzata in tandem dall’istituto nautico "Gioeni-Trabia" e il Crin, il circolo ricreativo degli ex alunni della scuola nata a Palermo alla fine del 1700.

La kermesse è in programma da giovedì 5 a sabato 7 ottobre. E teatro sarà la sede centrale della scuola, in corso Vittorio Emanuele, dove alle 9,30 di giovedì la manifestazione prenderà le mosse col racconto delle storie narrate nel secondo volume (Torre del Vento Edizioni) dell’opera che Mario Genco, indagando nei polverosi registri dell’Archivio di Stato, ha dedicato alla Gente di Mare che per quasi due secoli, dal XIX al XX, solcando gli oceani ha costruito ponti tra Palermo, la Sicilia e i quattro continenti. Alla presentazione, a cura di Giovanni Litrico dirigente scolastico del Nautico, sarà presente l’autore.

Venerdì mattina è prevista la consegna dei diplomi d'oro ai 32 capitani di lungo corso, macchinisti e costruttori navali che quest'anno compiono i cinquant'anni dal conseguimento del titolo. Pensionati o pressoché pensionati oggi, ragazzi carichi di sogni e con una vita davanti, negli anni '60. Nella stessa mattinata, a seguire, si terrà la premiazione degli studenti meritevoli: la consegna delle borse alle due migliori studentesse, entrambe conduttrici di mezzo navale, che ex aequo riceveranno uguale gratificazione (i mille euro) come “riconoscimento del lavoro svolto e assieme incentivazione all’impegno negli studi”. La borsa nasce quest’anno dalla partnership con Tecnimpianti (gruppo Navalimpianti), società di costruzioni navali di Termini Imerese diretta da Giuseppe Cracolici, anch'egli ex allievo del Nautico e diploma d'oro 2018.

Ai sei diplomati che nell’anno scolastico 2016-17 si sono maggiormente distinti, invece, andrà un formale riconoscimento. Si tratta di Ignazio Ferlito, Conduttore di mezzo aereo; Christian Orilia, Conduttore di mezzo navale; Italo Savoca, Perito per la logistica; Andrea Mercurio, Costruttore di mezzo navale. Ed ex aequo, Marco Buttitta e Alessio Villafranca, entrambi Conduttori di apparati e impianti marittimi. Sabato 7 sulla manifestazione calerà il sipario. E a scrivere la parola fine sarà il vertice del Crin al completo. Il "Gioeni-Trabia" è venuto alla ribalta nel luglio scorso per il murales raffigurante i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, che campeggia sulla parete dell'istituto che si affaccia sulla borgata marinara della Cala. Il murales è stato realizzato dagli street artist siciliani Rosk e Loste. Agli studenti del Nautico è stata affidata la cura del grande affresco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di studio, libri e premiazioni: al Nautico tre giorni dedicati alla "gente di mare"

PalermoToday è in caricamento