Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Mondello e il miracolo della natura Si schiudono le uova di tartaruga

Sono 31 i cuccioli di Caretta Caretta le cui uova sono state deposte 76 giorni fa: hanno un peso medio di 14 grammi ed il carapace di circa 4 centimetri. Liberato anche un esemplare adulto recuperato a Vulcano con della plastica nello stomaco

Tartaruga appena nata - foto Wwf/Igor Petyx

Miracolo della natura a Mondello. Nella notte si sono schiuse le uova di tartarughe deposte a luglio fra la sabbia del lido l'Ombelico del Mondo. I neonati esemplari Caretta Caretta hanno un peso medio di circa 14 grammi ed un carapace da 4 centimetri. Le prime uova si sono rotte intorno alle dieci, con i cuccioli che dalla sabbia si sono delicatamente lanciati in acqua.



Settantasei giorni dopo la deposizione, 31 tartarughe hanno visto la luce. L'ultimo esemplare è nato alle quattro del mattino, ma potrebbero essere ancora tanti i fratelli e sorelle pronti a lasciare il nido che, di fatto, può contenere fino a 100 uova. Grande gioia tra i volontari del Wwf che hanno vegliato notte e giorno su quel nido ricavato tra le sdraio del lido.

La nascita arriva proprio nel giorno in cui i volontari hanno liberato un esemplare adulto, recuperato in fin di vita a Vulcano con della plastica nell'intestino (guarda il video) Le tartarughe, una volta uscite dal nido e dopo qualche "prova di nuoto" (guarda il video), hanno seguito il cordone umano creato dai partecipanti prima di lanciarsi nelle acque del Mar Mediterrane (guarda le prime "bracciate"). "Questo bellissimo evento sta a dimostrare - spiega Pietro Gottuso, presidente della settima circoscrizione - come l'arenile non è così insalubre come molti vogliono fare apparire".

"La schiusa avviene nelle ore notturne per evitare i predatori naturali quali gabbiani e granchi, il colore della pelle e del carapace è grigio scuro e in mare di notte riescono a mimetizzarsi molto bene - si legge nella nota del Wwf -. Grazie alla sinergia tra il gestore del lido “L'Ombelico del mondo”, Alessandro Cilano, l'impegno profuso dal presidente della VII circoscrizione, Pietro Gottuso, e la capitaneria di porto, i volontari del Wwf Italia hanno realizzato un corridoio per consentire alle nuove nate l'ingresso in mare. Le tartarughe nuoteranno ininterrottamente per 3 giorni alla ricerca delle correnti marine". In basso qualche scatto inviato dal Wwf e realizzato da Igor Petyx.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondello e il miracolo della natura Si schiudono le uova di tartaruga

PalermoToday è in caricamento