Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Cefalù

Natale, vescovo di Cefalù scrive agli anziani: "Prego per voi, siete la nostra memoria"

Gli auguri di monsignor Giuseppe Marciante agli anziani della Diocesi e agli ospiti delle Rsa: "Che la nascita di Nostro Signore possa essere l'inizio di una nuova fase"

"Ho rivolto a Voi le mie preghiere, perché le Vostre vite non sono asettici numeri di uno squallido bollettino quotidiano. Voi siete i padri, i nonni, gli zii, i fratelli, la nostra memoria, il nostro riferimento, la nostra speranza. Voi avete dato la vita e Voi stessi siete la vita. E che cosa è il Natale, se non la festa della vita?", così scrive in una lettera di augurio il Vescovo Giuseppe Marciante agli anziani della Diocesi di Cefalù e agli ospiti delle Rsa.

La pandemia del Coronavirus ha colpito più duramente gli anziani che "hanno pagato il prezzo più alto" colpiti nel corpo e nello spirito, isolati dal mondo e dagli affetti per allontanare il virus. Monsignor Giuseppe Marciante porta il proprio conforto e la sua preghiera agli anziani ospiti delle strutture del territorio diocesano, a loro l'augurio "che la nascita di Nostro Signore possa essere l'inizio di una nuova fase" e il dono di un panettone, segno di affetto e vicinanza per offrire loro "qualche momento di 'normalità natalizia'”.

"Un Natale “in tono minore” con poco spazio alle esteriorità - si legge nella lettera - che però può diventare occasione per riflettere sul momento attuale e sul dono di un Dio fatto uomo, fatto bambino che ha trasformato l'esistenza di ciascuno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, vescovo di Cefalù scrive agli anziani: "Prego per voi, siete la nostra memoria"

PalermoToday è in caricamento