Una nuova associazione sul territorio: nasce "Quartieri liberi tutti Palermo"

Una nuova associazione sul territorio: Quartieri Liberi Tutti Palermo (QLTP) Luca Perez e Alessandro Bruno presentano l'associazione ai Palermitani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L'associazione "Quartieri Liberi Tutti Palermo" (QLTP) nasce con l'intento di promuovere il cosiddetto risveglio delle coscienze e pungolare l'amministrazione pubblica per un miglioramento dei servizi. Siamo coscienti che Palermo non è una città facile da amministrare, sono tanti i problemi che devono essere gestiti e affrontati con una certa programmazione. Luca Perez, presidente dell'associazione e Alessandro Bruno, componente del direttivo affermano che l'obiettivo principale è quello di mettere insieme le cosiddette "isole di civiltà" presenti nel territorio per costruire una coscienza condivisa per collaborare al miglioramento della qualità della vita dei quartieri di Borgo Nuovo, Zisa, Uditore Passo di Rigano, Noce. Il tutto va fatto in ottica costruttiva, analizzando le criticità nei punti salienti dei vari quartieri e ottimizzando la collaborazione fra i preposti dell'amministrazione e quei cittadini che vogliono dare una mano volontariamente, per un puro attivismo cittadino. Sono tanti i cittadini che non vogliono stare con le mani in mano e che desiderano dare un contributo fattivo e libero da interessi personali. A ciò va affiancata una decisa risposta da parte dell'amministrazione. Proprio questa volontà, espressa dai cittadini, deve essere la base attorno al quale fare crescere un senso di identità del territorio, bisogna puntare sul rispetto dell'ambiente, della sostenibilità, del rispetto del bene comune, soprattutto nelle scuole, e in quei punti dei quartieri che sono punto di aggregazione della generazione del domani... quel domani in cui potremo dire: Liberi tutti!.

Torna su
PalermoToday è in caricamento