rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Cronaca

Nasce a Palermo l’Accademia della Marina Mercantile: "Così formiamo i capitani del mare"

Presentata l'iniziativa. Obiettivo? Formare figure professionali all’interno dei trasporti marittimi: "A Palermo si scrive il futuro della mobilità sostenibile"

A Palermo si scrive il futuro della mobilità sostenibile. E' stata presentata l’Accademia della Marina Mercantile, per formare figure professionali all’interno dei trasporti marittimi. L’Accademia è un ramo dell’ITS InfoMobPMO che ha sede a Palermo. Nato nel 2019 su iniziativa di diversi partner, tra cui Assoprovider, l’associazione degli operatori di prossimità e la sua partecipata, TGlobal, InfoMobPMO si occupa di formare figure nel settore della mobilità sostenibile.

"Siamo fieri di essere fondatori di uno degli ITS della mobilità sostenibile. In questi anni, abbiamo lanciato percorsi in tre macroaree che sono la logistica negli spostamenti di persone e merci, la costruzione di veicoli sostenibili e oggi anche la guida di navi, formando i “navigatori e le navigatrici del futuro", spiega Matteo Fici di TGlobal e tra i fondatori di Assoprovider.

Gli ITS sono uno dei pilastri del Pnrr e devono essere una fucina di idee nel campo della mobilità sostenibile e un luogo di inclusione; la riforma degli ITS è uno degli obiettivi del nostro Pnrr già  raggiunti. "Stiamo lavorando per sensibilizzare le giovani sulle opportunità di questo settore che è ancora a prevalenza maschile. Vogliamo che in futuro sempre più navi siano comandate da donne", spiega Giusi Carioto di TGlobal.

"Gli altri soci dell’iniziativa - si legge in una nota - sono CO.ME.S (Carpenteria Metallica), St.h. Italia (Energie Rinnovabili) ECOMAV s.r.l. (Veicoli Elettrici) Aereoclub Palermo (Scuola di Volo e Piloti di Droni), ARANCIA ICT s.r.l. (Produzioni Software per Mobilità) e dall’ Università degli Studi di Palermo, ARCES, Città Metropolitana di Palermo, Comune di Terrasini. Per il suo impegno, InfomobPMO è stata ospite del Meeting annuale tenutosi a Roma da Assarmatori, associazione di categoria dell'industria della navigazione, che rappresenta gli armatori italiani, dell’Unione Europea e dei paesi terzi che operano in Italia servizi marittimi. L’iniziativa nasce in una fase storica in cui gli ITS stanno diventando un asset strategico del Paese nella formazione professionale post diploma. Con la recente riforma, gli ITS diventano ITS Academy. In sostanza, non sono più solo istituti tecnici superiori, ma istituti tecnologici superiori. Un cambiamento non solo nel nome ma nella sostanza dato che questi istituti si arricchiscono di percorsi di studio per aiutare il Paese ad affrontare le sfide della transizione ecologica, della mobilità sostenibile e aumentare la competitività del comparto culturale e turistico italiano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce a Palermo l’Accademia della Marina Mercantile: "Così formiamo i capitani del mare"

PalermoToday è in caricamento