Nasce il comitato di via San Basilio: "Ci prendiamo cura del nostro territorio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Questo pomeriggio è stata inaugurata la sede del comitato di quartiere di via San Basilio, all'interno del Centro Sociale Exkarcere di via San Basilio 17, nel cuore del centro storico. Gli abitanti della zona di sono dati appuntamento in strada, armati di mascherine, guanti, scope e palette; insieme ai militanti del centro sociale Ex Karcere hanno deciso di dare vita a un comitato di quartiere per organizzare varie iniziative ricreative e di cura del territorio. Tra queste, la pulizia della strada che spesso viene esclusa dal servizio di spazzamento, anche a causa della cronica carenza di personale dell'azienda partecipata per l'igiene ambientale.

"Nei mesi scorsi abbiamo già svolto delle iniziative di pulizia della strada con l'obiettivo di richiedere all'amministrazione comunale la pulizia quotidiana di Via San Basilio e abbiamo presentato svariate richieste per il rifacimento del manto stradale in piazzetta San Basilio. Evidentemente però, le risorse del Comune vengono destinate ad altre zone della città che sembrano avere priorità. Sono le strade della Palermo-bene e del centro storico vetrina per turisti, mentre i quartieri popolari vengono regolarmente esclusi dai servizi di pulizia e manutenzione. Una situazione che va avanti da anni, al di là dell'emergenza attuale per cui il ritiro dei rifiuti è stato sospeso in molte zone della città", queste le parole di Silvia Fabra del Centro Sociale ExKarcere.

Via San Basilio è una via di transito tra le principali del centro storico, una zona molto frequentata anche grazie alla presenza del Centro Sociale Exkarcere che dal 2011 organizza attività sociali, ludiche e sportive per gli abitanti dei quartieri del centro storico. Sebbene a pochi metri di distanza, in gran parte del centro storico, venga svolta la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti, non è ancora stata attivata in questa zona della città. "Siamo stanchi di assistere all'incuria e all'abbandono in cui l'amministrazione costringe i quartieri popolari. Per questo ci prendiamo cura del nostro territorio organizzando dal basso delle iniziative sociali, ricreative e di aggregazione nel nostro quartiere", conclude Silvia.

Torna su
PalermoToday è in caricamento