menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente accoglienza “presidenziale”, Napolitano in città tra l’indifferenza

Il capo dello Stato a Palazzo dei Normanni per il centenario della nascita di Giuseppe La Loggia. Nessun bagno di folla, assente Lombardo. Di pomeriggio è stato ricevuto dal Rettore allo Steri

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è in visita ufficiale in città, ma di palermitani ad attenderlo se ne sono visti davvero pochi. Chi si immaginava gente accalcata dietro le transenne al passaggio del corteo presidenziale è rimasto inevitabilmente deluso. A parte qualche turista curioso e un nutrito gruppo di giornalisti e fotografi, pochissima la gente davanti alla piazza del Parlamento ad attendere l’arrivo del Presidente. Qualcuno ha provato a glissare, come il sindaco Diego Cammarata, secondo cui il motivo della mancanza di partecipazione della città è da addossare alla disinformazione sul programma della visita.
 
Ma se i palermitani erano pochi, ad attendere il capo dello Stato c’erano tutte le istituzioni locali al gran completo: dal presidente dell’Assemblea regionale Francesco Cascio al presidente della provincia Giovanni Avanti e dal sindaco Cammarata. Unica eccezione il governatore Raffaele Lombardo, che incontrerà il presidente Napolitano domani in forma privata. A rappresentare la Presidenza della Regione c’era il vicepresidente Giosuè Marino. Il presidente della Repubblica è arrivato a Palazzo dei Normanni intorno alle 11.30. Durante la visita all’interno della sede del parlamento siciliano, entrando nella sala d’Ercole è stato tributato un lungo applauso al capo dello Stato. Successivamente ha avuto inizio nella sala Rossa la cerimonia di commemorazione per il centenario della nascita di Giuseppe La Loggia, a cui il presidente Napolitano ha assistito seduto in prima fila, accanto al cardinale Paolo Romeo e al sindaco Cammarata.
 
All’uscita nessun commento sull’attuale situazione economica e politica del Paese. "Non mi imbarco in dichiarazioni. Sono qui solo per onorare la memoria di una grande personalità del Parlamento italiano e dell'Assemblea regionale siciliana, Giuseppe La Loggia” ha risposto il presidente Napolitano a chi gli chiedeva un commento sulla manovra approvata ieri dal Senato.

Nel pomeriggio Napolitano è andato in visita allo Steri, dove ad attenderlo c'era il rettore Roberto Lagalla. "La visita del Presidente Napolitano è un segnale importante e affettuoso verso la nostra università - ha detto Lagalla - in un momento in cui la questione meridionale e il problema delle risorse destinate alla formazione e alla ricerca sono un problema nazionale. La sua visita - ha spiega il Rettore - sarà l'occasione per insistere sulla valorizzazione dei giovani attraverso il rilancio dell'azione formativa. In un momento in cui il Paese vive una grossa crisi occorre il rilancio della formazione come volano per lo sviluppo".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento