My English School: italiani popolo di viaggiatori e poeti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Secondo un'indagine di My English School, la scuola che con l'originale metodo "My Smart English" ha innovato l'insegnamento della lingua inglese in Italia, gli italiani sono ancora un popolo di viaggiatori e poeti, ma sono anche preoccupati per il proprio futuro lavorativo.

I dati raccolti da My English School evidenziano che, nel 2014, su un campione di 1500 persone, il 45% di coloro che vogliono prendere lezioni di inglese ha come obiettivo quello di perfezionare il proprio curriculum per renderlo più appetibile agli occhi di un head-hunter. Lo studio delle lingue è, a ragione, ritenuto un elemento fondamentale per la carriera lavorativa. Se aggiungiamo a questo dato quelli che vogliono ottenere una certificazione o trasferirsi all'estero (probabilmente per motivi di lavoro), raggiungiamo oltre il 65,5% del campione totale.

Il 10,7% si sente sfiduciato dalla situazione economica italiana e vuole migliorare il proprio inglese per trasferirsi all'estero, sognando Londra o l'Australia, mentre un più fortunato 12,6% lo fa per il piacere di poter visitare mete esotiche in modo autonomo. La richiesta di frequentare una scuola di inglese proviene nel 23% dei casi da studenti, quasi interamente per creare solide basi per il proprio futuro lavorativo, dato che solo il 3,4% dei rispondenti ha indicato necessità scolastiche come motivazione.

Ma non si vive solo per lavorare: dall'indagine emerge che il 17,6% (il secondo valore assoluto) considera fondamentale la padronanza dell'inglese per la propria cultura generale, per capire meglio la società di oggi e ampliare i propri orizzonti.

Se volessimo analizzare i dati per genere, emerge che le donne sono più propense allo studio dell'inglese rispetto agli uomini (57% vs 43%) e che lo fanno prevalentemente per cultura personale (il 67% di coloro che hanno dichiarato "interesse personale" come motivazione principale, è donna), mentre ben il 59,2% degli uomini ha dichiarato di voler imparare l'inglese per aumentare le possibilità di carriera o per un trasferimento all'estero.

La scuola di inglese MyES di via della Libertà 191 a Palermo è il centro con la maggior percentuale di richiesta di supporto per le certificazioni internazionali (27%) con anche la più alta percentuale di studenti intenzionati a trasferirsi all'estero, ben il 16%. In entrambi i casi sono le donne le più interessate ad ottenere questi passaporti per una vita all'estero. Se invece analizziamo il dato degli studenti interessati a migliorare le proprie prospettive lavorative (il 40% del totale), la maggior parte è di sesso maschile, i palermitani cercano maggiori opportunità di carriera, ma senza dover abbandonare per forza la città.

"Al centro MyES di Palermo sappiamo che le certificazioni di inglese sono un lasciapassare importante per chiunque voglia lavorare in Italia e all'estero, ormai sono un biglietto da visita fondamentale, ecco perché siamo sede d'esame dei migliori test come BULATS, TOEFL, TRINITY." ha dichiarato Luigi Sguerri, Amministratore Unico di MyES, che ha poi continuato: "Siamo orgogliosi di essere diventati il nuovo punto di riferimento in Italia per chi vuole viaggiare, trasferirsi all'estero, aumentare la propria cultura personale o ampliare le opportunità di carriera, affidandosi a un network di professionisti unico in Italia".

Per scoprire di più su MyES: www.myenglishschool.it/palermo o https://www.myenglishschool.it/blog/

Seguici anche sulla Pagina Facebook di MyES: https://www.Facebook.com/MyEnglishSchool

Torna su
PalermoToday è in caricamento