Musumeci visita l’Osservatorio astronomico di Isnello: "Fiore all'occhiello per la Sicilia"

Il governatore era accompagnato dal vicepresidente della Regione Gaetano Armao e dall’assessore all’Ambiente Toto Cordaro e dal sindaco Marcello Catanzaro

I misteri dell’universo e il fascino della loro scoperta hanno caratterizzato la visita del presidente della Regione Nello Musumeci all’Osservatorio astronomico “Gal Hassin” di Isnello, sulle Madonie. Accompagnato dal vicepresidente Gaetano Armao e dall’assessore all’Ambiente Toto Cordaro, il governatore è stato accolto dal sindaco Marcello Catanzaro e si è soffermato all’interno della struttura, considerata oggi tra i principali punti planetari d’osservazione del cosmo, per ammirare i reperti spaziali lì custoditi: dai frammenti di meteoriti precipitati sulla Terra, ai preziosi reperti provenienti da Luna e Marte. Quindi, la delegazione regionale ha assistito alla proiezione del filmato che racconta la storia dell’osservazione astronomica e il magico rapporto che da sempre mette in relazione l’uomo e l’universo. 

La visita è stata guidata da Giuseppe Mogavero, presidente della Fondazione Gal Hassin, che ha raccontato agli ospiti la grande attività di divulgazione scientifica del Centro d’Isnello che in pochi anni ha accolto oltre cinquantamila visitatori paganti, desiderosi di scoprire i segreti dei corpi celesti e il progetto di rendere Polo internazionale d’eccellenza la struttura siciliana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il fascino che l’universo esercita sugli uomini di qualsiasi età, qui al centro Gal Hassin - ha detto il presidente Musumeci - trova la sua massima esaltazione. Attraverso il lavoro di divulgazione degli studiosi che operano con tanta dedizione e grazie a una sapiente esposizione ricca di reperti, l’osservatorio rappresenta un fiore all'occhiello per la Sicilia. Una realtà alla quale la Regione non farà mancare il proprio sostegno per consolidarne il prestigio internazionale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento