Cronaca

Sonni impossibili in centro: "Musica ad alto volume nei locali, revocare licenze"

Il consiglio della prima circoscrizione ha deliberato una mozione per sollecitare l’amministrazione comunale: "La situazione è diventata insostenibile soprattutto in previsione dell’imminente stagione estiva"

Il consiglio della prima circoscrizione ha deliberato una mozione a firma dei consiglieri Fabrizio Brancato e Tiziana Venturella (Sinistra Comune) e del vicepresidente Antonio Nicolao (Mov.139) per sollecitare l’amministrazione comunale, in particolare l’assessorato attività economiche, a “valutare la possibilità di revocare per tre mesi la licenza a quelle attività che sono già state sanzionate con la chiusura del locale per 5 giorni, per più di due volte “.

"Riteniamo - dicono in coro Brancato, Venturella e Nicolao - che sia necessario inserire questa modifica al regolamento comunale perchè il trend dei controlli dei vigili ha fatto emergere che molto spesso sono le attività commerciali già sanzionate per inquinamento acustico, a reiterare la medesima violazione, determinando l’insofferenza dei residenti e dei turisti che esasperati dalla privazione del sonno passano le notti a chiamare le forze dell’ordine per chiedere i controlli sui decibel".

"Questa situazione - concludono i consiglieri -  è diventata insostenibile soprattutto in previsione dell’imminente stagione estiva, dove solitamente si registra un notevole incremento della musica ad alto volume, e ci auspichiamo che l’amministrazione intervenga tempestivamente per dare una risposta concreta a quei cittadini che chiedono semplicemente di potere condurre all’interno delle proprie case una vita normale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sonni impossibili in centro: "Musica ad alto volume nei locali, revocare licenze"

PalermoToday è in caricamento